Grocà - ''Nozze scarlatte'' per la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne

Lunedì 25, martedì 26 e mercoledì 27 novembre, alle ore 20:30 e alle ore 22:00, (ogni performance durerà circa 45 minuti) in uno “Spazio improvvisato”, in via Tommaso Pinto, n. 40 (un locale nei pressi di largo Porta Grande) a Castellana-Grotte, la Compagnia dell’Associazione culturale e teatrale Grocà, con il patrocinio del Comune di Castellana Grotte, metterà in scena la rappresentazione teatrale “Nozze scarlatte” con la regia di Elvira Spartano.

Si rinnova anche quest’anno, per il sesto anno consecutivo, l'impegno di Grocà a celebrare, utilizzando il linguaggio del teatro, la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, al fine di offrire un’occasione per sensibilizzare l'opinione pubblica su un fenomeno dilagante. Un’occasione di incontro e confronto come nella tradizione più antica e più autentica dell’arte teatrale, in cui la rappresentazione non era solo momento di intrattenimento, ma stimolo alla riflessione sui temi della società e del vivere comune.

Dopo “Mai più” nel 2014, che portava in scena storie di donne vittime di violenze, e “Mai più…per non dimenticare Loredana” nel 2015, ispirato alla storia della nostra compianta concittadina Loredana Colucci, vittima di femminicidio, nei due anni successivi con “Ombre nelle stanze” e “Ombre e luci nei vicoli” si era scelta la forma del teatro itinerante, rispettivamente nello splendido palazzo De Bellis e nel centro storico di Castellana-Grotte. Scelta l'anno scorso la simulazione di un processo per violenza trasformando la Sala Congressi dell’I.R.C.C.S. in un’aula di tribunale.

Quest’anno si è voluto attingere dal repertorio delle opere teatrali dei grandi del ‘900, adattando a cura di Elvira Spartano, l’opera di Federico Garcia Lorca “Nozze di sangue”.

Cercare per la sesta volta una messa in scena, adatta ad affrontare il tema della violenza di genere con rispetto e delicatezza, sensibilizzando sul fenomeno e sollecitando un’approfondita riflessione, non è stato facile, come sostiene la regista Elvira Spartano. Utilizzare un testo di repertorio è sembrata la scelta giusta, sia per evidenziare come la disparità di genere affondi le radici nel passato, sia perché la messa in scena si prestava alla location. “Spazio improvvisato” è stato definito il locale individuato, per il quale si ringrazia la disponibilità del sig. Tommaso Picella, dato che uno spazio qualunque diventerà la scena dell’azione teatrale, in cui il pubblico sarà spettatore attivo e partecipe, completamente immerso nell’opera teatrale stessa. Per partecipare allo spettacolo ad ingresso libero è necessario prenotarsi al 328/7033194 oppure al 328/9373065. È possibile prenotare anche tramite whatsapp, mandare un messaggio alla pagina Facebook Grocà Associazione culturale e teatrale o inviare una email ad associazionegroca@gmail.com

L’iniziativa è sostenuta da Trasporti Speciali di Fraccalvieri Nicola, Mancini Rent, Longo EuroService, Centro Medico Polispecialistico Grotte, Nuova Edil Ferramenta, Sita Sud, Greegen Group, Zurich di Gianluca Recchia, Angel.Cel, Farmacia delle Villa, Macelleria Valente Vincenzo, Enkanto, Mebilevante, Sandra Parucchieri e Beauty Accademy che cureranno rispettivamente le acconciature e il trucco di scena.

(https://www.vivicastellanagrotte.it/)

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Itinerario 'Bari sotto la città'

    • 28 febbraio 2021
    • Centro storico
  • Itinerario 'Bari e il mare'

    • 27 febbraio 2021
    • Lungomare
  • Itinerario 'Bari e il suo sottosuolo'

    • 28 febbraio 2021
    • Piazza Cattedrale, 28
  • Conversano: tra archi e torri

    • 28 febbraio 2021
    • Centro Storico
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento