Linguaggio teatrale e giuridico si fondono in 'Landru', lo spettracolo in scena al Teatro Kismet

Al via “Prosit”, la stagione teatrale 2018-2019 diretta da Gianni Ciardo e prodotta da Albero dei Sogni e Puglia Cultura e Territorio. Una stagione nata all'insegna di un ideale brindisi al Teatro che Ciardo chiama “vero”, portando il pubblico a vedere la prosa in settimana dal lunedì al venerdì (con possibilità di scegliere, acquistata la tessera, il proprio giorno preferito) per una volta al mese per sette mesi, al Teatro Kismet di Bari (info: 351.226.10.88).

A inaugurare il ciclo degli otto spettacoli in cartellone (7 di prosa e un concerto della Rimbamband), lunedì 5 con repliche fino a venerdì 9 al teatro Kismet di Bari, sarà “Landru”. Lo spettacolo nasce da un esperimento di fusione dei linguaggi, quello surreale del teatro e quello giuridico del processo, i cui autori sono lo stesso Ciardo ed Ebe Guerra.

Il lavoro teatrale è stato messo in scena un mese fa con veri avvocati e un pubblico ministero di eccezione: il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. Di lì, il passo è stato breve per una messa in scena che, conservando il nucleo centrale della narrazione, divenisse a tutti gli effetti una pièce teatrale, in cui nel celebrare il processo al noto criminale francese degli Anni ’20, si mescolasse la libera interpretazione e il punto di vista certamente unico di Ciardo.

“Landru” è stato da sempre soggetto di curiosità da parte del mondo artistico. Charlie Chaplin ci regalò una splendida interpretazione in “Monsieur Verdoux”, mentre Claude Chabrol realizzò un film proprio per raccontare i tanti misteri che avvolsero quella condanna a morte. Lo stesso fascino ha portato Ciardo a voler rendere la storia di quel processo sul palco.

La pièce si apre con l’ingresso dell’“imputato” in aula di udienza che, interrogato, dovrà destreggiarsi, di lì in poi, fra codici, avvocati e pubblico ministero, testimoni e addirittura un verdetto che nascerà in scena. A corredo di tutto, difatti, vi è che il processo ha le sue regole e riti che prevedono una giuria che ogni volta dirà se assolve o condanna Landru.

Sullo sfondo, dunque, si muovono alcuni fra i protagonisti della vita di Landru, la moglie, l’amante, il commissario e la sorella di una delle vittime, con cui il criminale armeggia, emoziona, fa sorridere, ma che non convinceranno Landru-Ciardo a retrocedere neppure di un passo dalla convinzione, tutta sua personale, che quegli omicidi che gli vengono imputati, erano solo atti di salvezza e di estremo amore. Nel ripercorrere la vera storia del criminale che lo portò alla condanna a morte, il Landru di Ciardo farà scoprire che si muore per amore, ma che sempre amore è.

Per il nuovo lavoro di e con Gianni Ciardo diretto da Ebe Guerra, saranno in scena anche Franco FerranteMarilu QuerciaTiziana GerbinoMichele GrossiMaria Rosaria LosaccoAlessandro VolpeGermana GenchiFrancesca di CagnoFrancesco GrimaldiDonato OstelloAnnarita LippolisAntonella PerilloMariateresa Cucciolla e Anna Elena Zammataro. Le scene sono di Damiano Pastoressa, le musiche originali di Giani Ciardo e le luci di Maurizio Lillo.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • 'I solisti', all'Abeliano di Bari la rassegna di performance e studio con attori pugliesi

    • dal 24 settembre al 12 dicembre 2020
    • Taetro Abeliano
  • Online il meglio di Ninni Di Lauro

    • Gratis
    • dal 10 novembre al 10 dicembre 2020
    • web
  • Lo spettacolo 'Il fantasma di Canterville ' per 'La Prosa del lunedì con i classici dell'Abeliano'

    • 30 novembre 2020
    • online

I più visti

  • ''Lezioni di Storia, Le opere dell’uomo'', al Petruzzelli di Bari tornano gli appuntamenti con la cultura e i viaggi a ritroso nella storia

    • dal 18 ottobre al 13 dicembre 2020
    • Teatro Petruzzelli
  • Mostra virtuale 'Hommage à Sburracchioni'

    • Gratis
    • dal 25 aprile al 31 dicembre 2020
  • Brunori Sas in concerto al Palaflorio di Bari

    • 5 dicembre 2020
    • Palaflorio
  • VIII edizione ''Alla scoperta di Noja''

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 5 ottobre al 29 novembre 2020
    • Lama Giotta
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BariToday è in caricamento