Le luminarie molfettesi illuminano Hoboken nel New Jersey

Per la prima volta in assoluto, dopo 89 anni, negli States, l’Hoboken Italian festival – The Feast of the Madonna dei Martiri, la festa gemella, in onore della copatrona di Molfetta, sarà abbracciata dalle luminarie donate dai molfettesi, attraverso il progetto: "illuminiamo la tradizione".

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Molfetta illumina Hoboken, città del New Jersey, dall'altra parte dell'Oceano. Per la prima volta in assoluto, dopo 89 anni, l'Hoboken Italian festival - The Feast of the Madonna dei Martiri, la festa gemella, in onore della copatrona di Molfetta, sarà abbracciata dalle luminarie donate dai molfettesi, con il contributo della Regione Puglia Pugliesi nel Mondo, del Comune di Molfetta, che hanno sposato l'idea lanciata, lo scorso anno, da Roberto Pansini e dalla sua associazione Oll Muvi, quelli di I Love Molfetta, con il progetto "Illuminiamo la tradizione".

E quest'anno, per la prima volta in assoluto, dal Frank Sinatra Park, che ospita la festa, si potrà ammirare lo skyline di New York proprio attraverso le luminarie.

All'Hoboken Italian Festival partecipano orami tutti gli italiani, di prima, seconda e terza generazione, che risiedono del New Jersey. Si tratta di una festa di popolo, una festa tricolore sotto il manto della Madonna.

Negli States, sulla scia lasciata dai bastimenti nel secolo scorso, sono arrivati quattro archi di luminarie, che resteranno alla comunità di Hoboken per sempre. Sono stati realizzati da Nicola Cipriani, vero e proprio mago in questo settore. Sue sono le luminarie che, negli ultimi anni, hanno riscaldato la festa patronale a Molfetta.

L'accensione delle luminarie di Hoboken e la festa entreranno a far parte di un film-documentario che testimonierà l'evento.


Al progetto "Illuminiamo la tradizione" è legata anche la realizzazione di un film che sarà realizzato dalla Serious Production, con sede a Roma, con la regia di Riccardo Marino, che sta già raccogliendo interviste ai protagonisti di questa avventura, che seguirà tutte le fasi di arrivo e "montaggio" delle luminarie e pure quelle della festa che si terrà, ad Hoboken, dal 10 al 13 settembre prossimo.

E seguirà anche la funzione religiosa che sarà tenuta da monsignor Giuseppe De Candia, in italiano, americano e molfettese. Il sacerdote giramondo, grande sostenitore dell'iniziativa, padre spirituale dei molfettesi nel mondo, sarà testimone dell'accensione delle luminarie "americane", il 10 settembre.

Ma non è tutto. Perchè, sempre il 10 settembre, si esibiranno in concerto Enrico e Giancarlo de Trizio (migranti di nuovissima generazione) due virtuosi della musica esportati negli States, due numeri uno a Broadway, nello staff di "Mamma Mia" al "Re Leone", e Patty Lomuscio, una tra le migliori voci del Jazz pugliese.

E, oltre alla statua della Madonna dei Martiri, ad Hoboken viene portato in processione, da giovani pugliesi di terza e quarta generazione, coordinati da Frank Tattoli, anche il busto di San Corrado, patrono di Molfetta.

Per la realizzazione di tutto il progetto e del film è stato lanciato, nei mesi scorsi, una sorta di un crowdfunding internazionale a cui hanno già aderito in molti. E' possibile sostenere il progetto collegandosi al sito web www.ilovemolfetta.it/crowdfunding.

Sul sito sono disponibili brevi anteprime del documentario. Tutti coloro sosterranno l'idea, avranno un ringraziamento nei titoli di coda del documentario. Insomma, una iniziativa nell'iniziativa.

film documentario "illuminiamo la tradizione" work in progress...

I più letti
Torna su
BariToday è in caricamento