Le opere di Athos profumano di Mediterraneo

INAUGURAZIONE SABATO 6 FEBBRAIO 2016 ORE 18,00 CON LA PRESENZA DELL’ARTISTA

Le opere di Athos Faccincani profumano di Mediterraneo

Le opere del maestro a BARI dal 6 al 17 febbraio 2016

Athos Faccincani in mostra a BARI per presentare i quadri dedicati al Mediterraneo: l’inaugurazione si terrà sabato 6 febbraio alle ore 18,00 con la presenza del Maestro presso FORTINO di  S. ANTONIO ABATE. Sarà il Maestro Athos Faccincani in persona a realizzare la mostra che sarà allestita presso le sale espositive del FORTINO di S. ANTONIO ABATE. La personale di pittura, con quadri in olio su tela, sarà curata da Giuseppe Benvenuto. Protagonisti dei colori di Faccincani saranno questa volta proprio alcuni scorci della città di BARI e del Mediterraneo, di cui l’artista si è innamorato. I toni accesi e variopinti tipici della sua pittura  hanno incontrato la Puglia, la Campania, la Sicilia e tante altre situazioni sul Mediterraneo.   

“Ogni quadro nasce sempre da una attenta osservazione – dichiara Faccincani -. Di qui la voglia di dare un’anima al luogo, di infondergli la gioia, la luce, il sole, i colori; perché debba parlare di sé a chi lo guarda esprimendo, attraverso la mia fantasia, il suo sogno”. È per questo forse che i quadri del Maestro, e la sua pittura espressionista, sono conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo. “Io amo particolarmente il nostro Sud, terra di cultura e di grandi paesaggi naturali. E sono molto legato alla Puglia in particolar modo, per le sue bellezze autentiche, come ne ho viste in poche parti del mondo, come il Gargano, ad esempio.  Ma anche per la sua luce, per l’ottima cucina, e per la particolare cordialità dei pugliesi”. “Il Faccincani possiede la solidità espressiva di imprimere alla pennellata l’evocatività di un ricordo, lo stigma di un  sogno del passato, l’onirico che incontra se stesso e si fa forma, figurativo canto che sa rendere a un tempo il calore del paesaggio e il passato di un uomo che ha vissuto delle narrazioni”, suggerisce Giuseppe Marrone, filosofo. “Faccincani  regalerà alla Città di BARI una personale tutta mediterranea, intrisa di colori, gioia di vivere e felicità. È un pittore molto amato, ovunque nel mondo, proprio perché possiede una tecnica magistrale che emoziona ed esalta. Un artista che ha la capacità di rendere ancora più bello ciò che nel corso della sua intensa vita ha osservato, carezzato, toccato”, ha concluso Benvenuto, direttore artistico della mostra.

BIOGRAFIA

Athos Faccincani nasce a Peschiera del Garda il 29 Gennaio 1951. Negli anni 70 il giovane artista comincia a farsi notare per l’intensità espressiva delle sue figure. Gli viene così commissionata una mostra sulla Resistenza presso la Gran Guardia di Verona che gli frutterà la Medaglia di Cavaliere della Repubblica, consegnatagli dal Presidente della Repubblica Sandro Pertini. Nel 1980, dopo un profondo cambiamento interiore, Faccincani decide di lasciarsi ispirare dalla Natura, che diventa la protagonista indiscussa della sua pittura. Da allora l’ascesa del Maestro del Colore si è estesa ben oltre i confini nazionali; tra le sue esposizioni internazionali più importanti quelle di New York, Boston, S. Antonio, Miami, San Francisco, Chicago, Los Angeles, Londra, Vienna, Tokyo, Madrid, Zurigo, Amburgo, Monaco, Sofia e Montecarlo. Innumerevoli anche i premi di cui è stato insignito durante la sua quarantennale carriera; fra gli ultimi, il premio Personalità Europea consegnatogli a Roma nel 2008.


CONTEMPORANEA GALLERIA D'ARTE  di Giuseppe Benvenuto  VIALE MICHELANGELO, 65 - Foggia

Tel. 346 7334054

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Itinerario 'Bari sotto la città'

    • 28 febbraio 2021
    • Centro storico
  • Itinerario 'Bari e il mare'

    • 27 febbraio 2021
    • Lungomare
  • Itinerario 'Bari e il suo sottosuolo'

    • 28 febbraio 2021
    • Piazza Cattedrale, 28
  • Conversano: tra archi e torri

    • 28 febbraio 2021
    • Centro Storico
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento