Gli spettacoli nel week-end di Maggio all'Infanzia

Sabato 21, la giornata comincia al Kismet alle 9.30 con “Opera stracci”, nuovo spettacolo dei Koreja di Lecce, nato da un’idea di Enzo Toma e Silvia Ricciarelli, con Anna Chiara Ingrosso, Emanuela Pisicchio e Fabio Zullino. Uno spazio scenico simile a un ring, ricoperto di stracci e questi diventano tutto ciò che riusciamo a immaginare, veli, palloni, guantoni, pance, bambole/marionette che giocano con gli attori, che si fanno carico dei sentimenti più forti, la tenerezza, il ricordo, l’elaborazione della perdita.
Alle 10.00 e poi alle 18.00, allo Chapiteau El Grito su largo Giannella (lungomare di Bari), la compagnia Orma del Leone propone “Khiò bolle di sapone” di Thomas Limbosch, con Andju Ormeloh, spettacolo che parla della necessità e dell’importanza di dare spazio e di credere nei propri sogni, del fatto che se sogniamo insieme riusciamo a fare miracoli e parla delle meraviglie che sono l’amicizia e l’amore.
Alle 11.00 al Kismet il CREST di Taranto presenta “Un racconto di periferia, ragazzi di Via Pal” di Gaetano Colella e Gabriele Duma, con Andrea Simonetti, Giuseppe Marzio, Serena Tondo e Andrea Santoro. Tratto dal romanzo di Molnàr del 1906, divenuto uno dei più noti libri per l’infanzia, lo spettacolo del CREST ricorda, e denuncia, l’assenza di spazi all’aperto per i giochi per i bambini ieri come oggi.
Alle 16 nuovo appuntamento con il cinema curato dalla Coop. I bambini di Truffaut: nella sala della Fondazione Giovanni Paolo II, al quartiere San Paolo, ci sarà la lezione di cinema “La ricchezza della diversità” seguita dalla proiezione del film “C.R.A.Z.Y” di Jean-Marc Vallée, con Michel Côté e Marc-André Grondin. “C.R.A.Z.Y” racconta la prospettiva intima e familiare del giovane Zachary Beaulieu, dall’infanzia all’età adulta. Cresciuto in una famiglia molto religiosa, il piccolo Zachary, nato il 25 dicembre, il quarto di cinque figli, viene dalla madre considerato in grado di compiere miracoli. Il giovane entra in conflitto con il padre dopo aver messo in luce la sua sensibilità femminile. Da quel momento il protagonista farà i conti con la sua natura e con l’autorità paterna.
Alle 17 al Kismet replica “Opera stracci”, mentre alle 18.30 sarà la volta di Factory Compagnia Transadriatica che presenta il nuovo spettacolo “Diario di un brutto anatroccolo” da Andersen, di Tonio De Nitto, con Ilaria Carlucci, Francesca De Pasquale, Luca Pastore e Fabio Tinella. Un anatroccolo oltre Andersen, che partendo dalla fiaba attraverserà poi varie situazioni come la famiglia, la scuola, il mondo del lavoro, il primo amore, compiendo un vero viaggio di formazione alla ricerca di se stesso e del proprio posto nel mondo, un mondo ostile forse, ma che resterà tale solo sino a quando non sarà in grado di guardarsi negli occhi e accettarsi così come è, proprio come accadeva al piccolo anatroccolo che specchiandosi nel lago scopriva la propria vera identità.
Spazio anche all’arte nella giornata di domani, con l’inaugurazione – alle 18 all’Abeliano – della mostra “Bello Mondo”, progetto didattico con gli studenti della scuola media “Amedeo D’Aosta” curato dalle docenti Cristina Bari, Liliana Carone, Clara Garibaldi ed Elisabetta Florio.
Il sabato del Maggio all’Infanzia si conclude infine allo Chapiteau El Grito alle 19.30 con lo spettacolo “20 Decibel” della stessa compagnia El Grito, di e con Fabiana Ruiz Diaz e Giacomo Costantini. “20 Decibel” è un'esplosione di fantasia, libertà e bellezza. Attraverso il linguaggio spettacolare del circo-teatro lo spettatore compie un viaggio in un universo dove acrobazie aeree, colpi di pistola, danze e giocolerie si incrociano con la poesia delle immagini e dei suoni. E lo stupore fa volare la storia di amore e amicizia tra i due protagonisti.
Il programma di domenica prevede: alle 10.00 allo Chapiteau “Coniglio in salmì” del Circo laboratorio Nomade; alle 10.00 al cinema Esedra la lezione di cinema “Il desiderio di vincere” con la proiezione del film “Machan” di Uberto Pasolini; sempre alle 10.00 al Kismet “Cip Cip Bau Bau” del CTA con Loris Dogana; alle 11.15 al Kismet “Lo schiaccianoci e l’impetuosa Clara” di Equilibrio Dinamico; alle 18.00 al Kismet “La storia di Hansel e Gretel” del CREST e infine allo Chapiteau alle 19.30 “20 Decibel”.
Il 19° festival Maggio all’Infanzia è organizzato da Fondazione SAT, Teatri di Bari e Fondazione Città Bambino. Realizzato con il contributo di Comune di Bari, Unione Europea, della Sud Sistemi e degli sponsor che stanno in queste settimane aderendo alla campagna “Invita una classe a teatro”. Il festival sarà in programma fino al 24 maggio

Ingresso agli spettacoli 3 euro; info www.maggioallinfanzia.it; 335.8052211.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • “Su…il sipario”, sei appuntamenti in diretta streaming dal Nuovo Teatro Abeliano

    • da domani
    • dal 1 al 6 marzo 2021
    • in diretta streaming
  • Lo spettacolo 'Il male di Luna' per la rassegna "I Lunedì della Prosa con i classici del Teatro Abeliano"

    • solo domani
    • 1 marzo 2021
    • online

I più visti

  • Itinerario 'Bari sotto la città'

    • solo oggi
    • 28 febbraio 2021
    • Centro storico
  • Itinerario 'Bari e il suo sottosuolo'

    • solo oggi
    • 28 febbraio 2021
    • Piazza Cattedrale, 28
  • Conversano: tra archi e torri

    • solo oggi
    • 28 febbraio 2021
    • Centro Storico
  • I Modà in concerto al Palaflorio

    • dal 13 al 14 marzo 2021
    • Palaflorio
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento