Al Teatro Abeliano in scena 'Mangia!'

Ultimo della rassegna #ToTheTheatre venerdì 3 maggio alle 21.00 al Teatro Abeliano con MANGIA! di e con Anna Piscopo e con la regia di Lamberto Carrozzi

Ventisei anni, barese trapiantata a Roma (dove ha studiato alla Silvio D’Amico e al Duse International) Anna Piscopo, autrice e unica interprete della pièce e Lamberto Carrozzi, regista del Teatro Stabile di Capo Verde e prima attore della compagnia di Memè Perlini e protagonista della prolifica stagione delle Cantine Romane, costruiscono intorno al detto “Mang’ ca da jess mangiat!” (Mangia che devi essere mangiato!) una performance di parole che si rincorrono nella foga di vomitare tutta la rabbia di una società feroce che, dalla famiglia alla strada, è regolata dalla legge del più forte, di chi sfrutta per non essere sfruttato.

“MANGIA!” è un flusso di coscienza in cui più personaggi s’intrecciano nel corpo e nella voce di una sola performer per raccontare la storia di una giovane donna che vorrebbe sbarazzarsi del ruolo da emarginata che vive nel mondo provinciale, gretto e bigotto in cui è nata.
Per conquistare l'agognata promozione sociale cancellando un profondo senso di inadeguatezza, parte per Roma alla ricerca di un lavoro o di un uomo che possa sistemarla. Perché questo le hanno insegnato, si riesce grazie all’uomo, per cui nutrire soggezione, usando il corpo come merce di scambio. C’è anche il lavoro, ma quello della fisicità, della fatica. Altro non esiste.
E’ l’inizio di un vagare confuso, istintivo, senza punti di riferimento. Lei sente, soffre, si ribella. Ma le radici tribali sono troppo interiorizzate. Ed è la preda ideale per un gioco al massacro dove finirà travolta, e divorata, dalla brutalità di una società spietata.
Tornerà indietro, nel suo paesino, tra le grinfie di una madre che la obbliga a mangiare, a nutrire sempre e solo il corpo, voracemente. Senza nulla di veramente suo.
I condizionamenti famigliari, quelli culturali e l’esperienza diretta della crisi economica del suo paese, la gonfiano di rabbia, aspettative disattese e ansie, tanto da non riuscire mai veramente a respirare, a vivere la sua vita da protagonista.
Per liberarsi dalle voci che la infestano, dalla solitudine e dall’emarginazione, dovrà letteralmente divorare la sua famiglia - pietanza indigesta - ingurgitata nella furia della bulimia e del bisogno incontrollato di affetti, figure di riferimento e approvazione.
“MANGIA!” usa il cibo come metafora di violenza e sfruttamento nella famiglia e nella società.


Biglietti rassegna To The Theatre:
intero 15 euro
ridotto* 12 euro

online a 11 euro su www.vivaticket.it

*ridotto: per studenti under 26, over 65, soci Coop+1 accompagnatore, possessori di Carta Più Feltrinelli, abbonati alla stagione del Teatro Comunale di Bari, abbonati alla stagione della Fondazione Petruzzelli, Cral e associazioni convenzionate.


Info:
Teatro Abeliano | via Padre Massimiliano Kolbe 3, Bari
080 542 76 78
botteghino@teatroabeliano.com
www.teatridibari.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Per i "Lunedì di Prosa con i classici del Teatro Abeliano" in streaming lo spettacolo 'La Mandragola'

    • solo oggi
    • 3 maggio 2021
    • Online
  • "Verde Bianco Rosso" il nuovo spettacolo di Carmen De Sandi in residenza alla Cittadella degli Artisti

    • solo domani
    • 4 maggio 2021
    • Cittadella degli Artisti
  • Appuntamento con Teatrificio 22: il laboratorio “Io scrivo rap”, a seguire “Un teatro da favola”

    • solo domani
    • 4 maggio 2021
    • Spazio 13

I più visti

  • Festa di San Nicola 2021: il programma delle celebrazioni, tra accessi contingentati in Basilica e dirette tv

    • dal 5 al 9 maggio 2021
  • Itinerario 'Bari e il mare'

    • 9 maggio 2021
    • Lungomare
  • Visita guidata 'Bari parigina'

    • 8 maggio 2021
    • Quartiere Murattiano
  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento