A Bari la prima edizione di “Mediterranei - Percorsi di pace”

  • Dove
    Varie
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 24/10/2019 al 30/10/2019
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Si terrà a Bari da domani, giovedì 24 ottobre, e fino al 28 ottobre, con un ulteriore appuntamento il 29 novembre, la prima edizione di “Mediterranei - Percorsi di pace”, l’evento organizzato dall’associazione culturale Alnour, presieduta da Angela Cataldo, in collaborazione con la commissione consiliare Culture del Comune di Bari, presieduta dal consigliere Giuseppe Cascella.

Il progetto, partendo dal racconto della tragica storia recente dei Balcani, propone un’operazione culturale di contrasto alla paura, allo smarrimento, al timore del diverso, alla tentazione del “prima noi”. Intellettuali e artisti contemporanei e internazionali sono chiamati a confrontarsi sui temi della pace e delle relazioni tra i popoli con approfondimenti, incontri con gli studenti e performance artistiche.

Il filo conduttore dell’iniziativa è superare il concetto di conflitto attraverso una riflessione allargata sui temi dell’intercultura, del rispetto dell’altro come condizione per la pacifica convivenza, della corresponsabilità nelle scelte e nelle azioni di ognuno, con l’obiettivo di offrire analisi, proposte formative e azioni. Perché, mai come oggi, è necessario uno sforzo per capire ciò che ci accomuna nel massimo rispetto e riconoscimento delle differenze.

A questa prima edizione partecipano, tra gli altri, Dragan Mraovic, poeta, (Belgrado, Serbia), Ilirian Zhupa, poeta (Albania), Adrian Haskaj, console generale Albania a Bari, Roberta Bigiarelli, scrittrice, attrice e operatrice di pace, Artur Beu antropologo dell’Universita di Tirana, Leonardo Palmisano, sociologo e giornalista, Skender Topi, rettore dell’Università “Aleksandër Xhuvani” Elbasan - Albania, Gaetano Dammacco, facoltà di Giurisprudenza - Uniba, Enrica Simonetti, giornalista; Paolo Pignocchi responsabile coordinamento Europa per Amnesty International - Italia, Olympia Binetti, psicologa e poetessa, Gianluigi de Vito, giornalista, Roberta Santoro, dipartimento di scienze Politiche - Uniba, Elisabeta Osmanaj, Università “Aleksandër Xhuvani” Elbasan.

All’evento “Zero Confini: una recente esperienza nell’ambito dello Sport per Tutti”, che si terrà venerdì 25 ottobre presso il dipartimento di Scienze Politiche, parteciperà il presidente della commissione Culture Giuseppe Cascella.

Gli eventi si svolgeranno presso il dipartimento di Scienze Politiche, l’Istituto Giulio Cesare, l’Istituto Eleonora Duse, i centri culturali Libreria Prinz Zaum e Portineria 21, AncheCinema e Teatro Bravò.

Questo il programma degli appuntamenti:

Giovedì 24 ottobre

ore 19 - Libreria Prinz Zaum

“SERBIAmo parole di pace”: dialogo con il poeta Dragan Mraovic

Venerdì 25 ottobre

ore 9.30 - Aula “Vincenzo Starace” - Dipartimento di Scienze Politiche

“Quali confini dentro l’Europa”

ore 11 - “I Balcani vent’anni dopo. Il valore della multiculturalità: diritti civili, riconciliazione e relazioni di buon vicinato nei Balcani Occidentali”

ore 12.30 - “Zero Confini: una recente esperienza nell’ambito dello Sport per Tutti”. Il recente Protocollo di Intesa tra UISP (Unione Italiana Sport per Tutti) Comitato di Bari e l’Università di Elbasan”

ore 14.30 - “Passaggio a Sud-Ovest - Rom, Sinti e Caminanti: cosa vuol dire essere rom oggi. Fotografia della condizione sociale e giuridica delle comunità rom, sinte e Camminanti”

ore 17.00 - “Mediterranei: appunti di un viaggio durato 20 anni”

ore 20.30 - Portineria 21 videoart “Dunava” di Giulio Albano

ore 21.00 - “Suoni da Sud-Est”

Sabato 26 ottobre

Istituto Giulio Cesare

ore 9.30 - “In Memoria di Srebrenica un genocidio così vicino e così lontano”

ore 10.30 - “Poesia ponte di pace” (Pablo Neruda)

ore 11.30 - tavoli tematici

Teatro Bravò

ore 20 - videoart “Abissi” sillogie di Olympia Binetti

ore 20.30 - “A come Srebrenica”

Lunedì 28 ottobre

Istituto Eleonora Duse

ore 9.30 - “Le parole sono finestre (oppure muri)” - Comunicazione non violenta

ore 11 - tavoli tematici

Mercoledi 30 ottobre

Teatro Bravò

ore 19.30 - “Voci di confine: niente di eclatante a parte l’esistere”- video installazione sul valore della resilienza

Venerdì 29 novembre

AncheCinema

ore 19.30 - “Voci di confine: niente di eclatante a parte l’esistere” - video installazione sul valore della resilienza

ore 21 - “Dalla Luna al vento”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • “Colibrì - la rete delle biblioteche di Bari”, lo spazio dedicato agli adolescenti della città nella Biblioteca dei Ragazzi[e]

    • Gratis
    • dal 16 ottobre al 28 novembre 2020
    • “Colibrì - la rete delle biblioteche di Bari”

I più visti

  • ''Lezioni di Storia, Le opere dell’uomo'', al Petruzzelli di Bari tornano gli appuntamenti con la cultura e i viaggi a ritroso nella storia

    • dal 18 ottobre al 13 dicembre 2020
    • Teatro Petruzzelli
  • Mostra virtuale 'Hommage à Sburracchioni'

    • Gratis
    • dal 25 aprile al 31 dicembre 2020
  • Brunori Sas in concerto al Palaflorio di Bari

    • 5 dicembre 2020
    • Palaflorio
  • VIII edizione ''Alla scoperta di Noja''

    • Gratis
    • dal 5 ottobre al 29 novembre 2020
    • Lama Giotta
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BariToday è in caricamento