'Il Misantropo' in scena al Teatro Abeliano di Bari

Alceste è nemico dei compromessi e dei capricci dell’alta società, il suo ideale di un’umanità nobilitata dalla virtù si scontra con le ipocrisie e i vizi della società in cui vive. Un personaggio nato nel Seicento come protagonista de “Il Misantropo” dalla penna di Molière, ma quanto mai attuale. “Sembra un quadro perfetto del momento che stiamo vivendo”, scrive Tonio De Nitto, che oggi firma la regia del nuovo spettacolo di Factory Compagnia Transadriatica.

“Il Misantropo”, produzione Factory compagnia transadriatica e Accademia perduta/Romagna teatri, va in scena sabato 2 marzo alle 21 e in replicadomenica 3 marzo alle 18, al Teatro Abeliano per la rassegna “Actor”. Traduzione e adattamento di Francesco Niccolini, con Ippolito Chiarello, Angela De Gaetano, Franco Ferrante, Sara Bevilacqua, Luca Pastore, Dario Cadei, Fabio Tinella, Ilaria Carlucci.

Dopo essersi provata con Shakespeare (Sogno, Romeo e Giulietta, Bisbetica) Factory Compagnia Transadriatica ritorna a lavorare sui classici.  Su analogie e corrispondenze, tra ipocrisie e bigottismo, tra menzogne e civetterie, gioca l’adattamento proposto da Francesco Niccolini, per la regia di Tonio De Nitto.

“Il Misantropo” di Molière venne rappresentato per la prima volta a Palais-Royal il 4 giugno 1666, con le musiche di Jean-Baptiste Lully. Una pièce nata nella solitudine e nella crisi di “Don Giovanni” e de “Il Tartuffo”, censurate e non esibite, e per la depressione e la malinconia per l'abbandono della moglie. Per rendere l’opera vicina ai nostri giorni il lavoro è stato svolto principalmente su due fronti: sul linguaggio, con l’utilizzo di espressioni gergali e popolari, cercando a tutti i costi di mantenere tutta la forza espressiva dell’originale; così come sull’impianto scenico che acquista nel corso della commedia un ruolo sempre più importante. Domina nel fondo della scena una grande cornice inclinata con un enorme specchio, a simboleggiare che spesso ciò che è, risulta diverso da ciò che appare. Un monito anche per lo spettatore attuale.
 

Botteghino Teatro Abeliano 
Info 080.542.7678
(via Padre Massimiliano Kolbe 3) 
dal lun al sab dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 19.30.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • “Su…il sipario”, sei appuntamenti in diretta streaming dal Nuovo Teatro Abeliano

    • dal 1 al 6 marzo 2021
    • in diretta streaming
  • Indovina chi viene a (s)cena dal Teatro Odeion di Giovinazzo

    • 6 marzo 2021
    • Teatro Odeion
  • "Ludus" in scena a domicilio per "Pietanze d'Arte a Domicilio"

    • 5 marzo 2021

I più visti

  • I Modà in concerto al Palaflorio

    • dal 13 al 14 marzo 2021
    • Palaflorio
  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • Visita guidata a Molfetta: la città fatta di miele

    • 6 marzo 2021
    • Centro storico
  • Itinerario 'Bari e il suo sottosuolo'

    • 7 marzo 2021
    • Piazza Cattedrale, 28
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento