Al Museo civico di Bari la mostra "Bari e la Grande Guerra. A cent’anni dall’Esposizione del 1919"

Si inaugura lunedì 26 giugno 2017 alle ore 18.30 presso il Museo Civico di Bari la mostra “Bari e la Grande Guerra. A cent’anni dall’Esposizione del 1919”.

Il recente riallestimento del Museo, preceduto da una riorganizzazione della notevole collezione museale composta in larga parte da rari documenti e cimeli riferiti alla prima guerra mondiale, offre oggi la possibilità di inaugurare una importante mostra su alcuni aspetti tutt’ora poco noti riferiti al vissuto della città di Bari durante gli anni della grande guerra.

Il percorso espositivo prende spunto dall’allestimento dell’”Esposizione di guerra” del  gennaio 1919 nei locali a piano terra del Teatro Margherita di Bari, documentato dalle preziose immagini del fotografo Liborio Antonelli. Si compone di diverse sezioni che guidano il visitatore nella comprensione del legame esistente tra il museo e le  vicende di  guerra riferite alla città, ponendo soprattutto l’attenzione sugli aspetti legati alla vita produttiva, alla difesa e all’emergenza sanitaria.

In mostra sono esposti per la prima volta, dopo il restauro, due preziosi visori stereoscopici fabbricati nel primo decennio del Novecento con più di cento immagini tridimensionali del fronte di guerra e alcune intense istantanee del fotografo Adolfo Porry Pastorel – il padre del fotogiornalismo italiano – che realizzò per il Giornale d’Italia uno splendido  reportage fotografico sulla partenza degli italiani al fronte, di cui il museo conserva circa settanta originali fotografici.

Oltre alla nota vicenda dell’idrovolante austriaco catturato al largo della costa barese (di cui si espone una copia originale della Domenica del Corriere con l’illustrazione a colori della tavola di Achille Beltrame), vengono raccontate attraverso le testimonianze materiali e fotografiche del tempo le vicende della Società di Navigazione Puglia (che vide affondate numerose unità navali che facevano rotta nel mare Adriatico) e della scuola Umberto I che mise al servizio del Regio Esercito Italiano i propri docenti e allievi per la produzione di strumenti verificatori delle munizioni.

La sezione della sanità di guerra illustra la rete degli ospedali militari pugliesi e ricorda le figure del generale medico Lorenzo Bonomo di Andria, arruolato come direttore di Sanità della Terza Armata, e del medico Francesco Campione di Bitonto che, direttore del Reparto di Maternità dell’ospedale consorziale di Bari, scrisse numerose opere di ginecologia e ostetricia, ma si soffermò anche su questioni psicologiche e sociologiche legate alla tutela della maternità e dell’infanzia. Nella conferenza del 1915, La guerra e la maternità violenta, sostenne che alle donne vittima di stupri di guerra doveva essere concesso il diritto di abortire il frutto della violenza. L’aborto in questo caso non poteva essere considerato né un reato né un atto immorale.

In mostra è esposto infine l’altare da campo del cappellano militare Antonio Bellomo, costituito da una valigia contenente la mensa d’altare e gli arredi liturgici per la celebrazione della messa alle truppe impegnate sui vari fronti di guerra.

La mostra si compone anche da una componente multimediale costituita da due videoproiezioni  di forte impatto emotivo.

La mostra ha carattere permanente e sarà visitabile negli orari del Museo: Lunedì, mercoledì, giovedì  dalle 10 alle 18 - Venerdì, sabato dalle 10 alle 19 - Domenica dalle 10 alle 14. - Martedì chiuso.

La mostra è inclusa nel biglietto di ingresso: intero € 2.50, ridotto € 1.50

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • Mostra personale di Renato Guttuso

    • Gratis
    • dal 7 aprile al 2 maggio 2021
    • CONTEMPORANEA GALLERIA D'ARTE

I più visti

  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • Mannarino in concerto al PalaFlorio di Bari

    • 27 aprile 2021
    • Palaflorio
  • XX Stagione dell’EurOrchestra da Camera di Bari: tutti i concerti in streaming

    • dal 4 marzo al 10 giugno 2021
    • https://www.lagazzettameridionaletv.com sulla pagina Facebook dell’EurOrchestra e sul gruppo Facebook Eurorchestra da Camera di Bari
  • Mostra personale di Renato Guttuso

    • Gratis
    • dal 7 aprile al 2 maggio 2021
    • CONTEMPORANEA GALLERIA D'ARTE
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento