"L'arte di vivere l'emozione", a Matera la mostra 'E-Motion'

Il progetto "E­-motion" nasce dall'incontro di tre artisti autodidatti, le lucane Chiara Volpe, Maria Rosaria Bruscella ed il salentino Mirco Turco, che condividono nell'arte quanto nella vita l'esigenza di "essere attraverso l'emozione". L'obiettivo dell'evento è condurre il visitatore in un percorso emotivo­sensoriale in cui l'arte pittorica contemporanea, abbracciata da suoni e odori, diviene serva della spinta emotiva che accompagnerà l'ospite, fino a renderlo indiscusso protagonista.

L'ispirazione nasce dalla consapevolezza che la ricerca ed il mantenimento di un equilibrio personale e con l'universo, poggino sulla conoscenza e la padronanza delle proprie emozioni. libere da confini temporali e spaziali vissute "nell'ora". Attraverso i luoghi della location, allestita dalle opere ed adornata di suoni, odori e pensieri, si ripropone in un mix d'arte e scenografia il cammino interiore che l'individuo percorre fin dalla nascita.

I colori comunicano informazioni emotive e simboli, scuotendo le memorie e creando al contempo ansia, inquietudine, eccitazione e dissonanza... ...in un attimo, in un istante, un "vomito dell'inconscio". Come nella vita: realtà ed illusione confondono il "viandante" alla ricerca del proprio significato. Quest'ultimo si rivela durante il cammino per mantenersi vivo in un equilibrio finale che va "oltre" lo spazio ed il tempo. La "chiave" è nascosta nelle nostre pulsioni primordiali quindi essenziale è entrarvi.

La mission del progetto è quella di condivisione, del dono, di un'emozione che trasporta, smuove e commuove ed aldilà del corpo e della materia in questo ci rende tutti uguali, riportandoci al "bambino perduto". Proprio ai bambini spesso dimenticati vogliamo destinare l'intero contributo libero del visitatore. L'associazione di riferimento sarà Save the Children.

4 MAGGIO - CONCERTO DEL TRIO FEBBO-DESIDERI-CIULLO

Nell'ambito di 'E-motion', il 4 maggio alle ore 19, si terrà l'esibizione del trio composto da Gabriella Febbo (soprano), Valeria Desideri (flauto) e Andrea Ciullo (fagotto).

Il trio nasce dall'idea di unire i timbri vellutati del flauto e del fagotto all'espressività della voce femminile, creando una singolare ed affascinante sonorità.
Il repertorio è incentrato sulle più famose arie d'opera per soprano e sulle canzoni più belle, tratte dal repertorio classico napoletano, appositamente strumentate per l'ensemble.
I componenti del trio provengono tutti da esperienze di rilevanza nazionale ed internazionale: Nuova Orchestra "Alessandro Scarlatti" di Napoli, Orchestra Sinfonica ICO della Provincia di Bari, Fondazione Petruzzelli e Teatri di Bari, Orchestra ICO della Magna Grecia, Teatro dell'Opera di Roma, Orchestra Filarmonica di Roma, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, Orchestra dell'Arena di Verona, Fondazione "I Pomeriggi Musicali" di Milano, Orchestra Sinfonica di Pescara, Orchestra da Camera delle Marche, Orchestra Regionale del Molise, Orchestra dell'Ente Luglio Musicale Trapanese, Italian Philharmonic Orchestra, Greater Princeton Youth Orchestra (New Jersey, USA), Orchestra della Radio NRCU di Kiev (Ucraina), Orquesta Sinfonica de Carabobo (Venezuela), Panstwowa Szkola Muzyczna "G. Fitelberga" di Chorzow (Polonia).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Festa di San Nicola 2021: il programma delle celebrazioni, tra accessi contingentati in Basilica e dirette tv

    • fino a domani
    • dal 5 al 9 maggio 2021
  • Itinerario 'Bari e il mare'

    • solo domani
    • 9 maggio 2021
    • Lungomare
  • Visita guidata 'Bari parigina'

    • solo oggi
    • 8 maggio 2021
    • Quartiere Murattiano
  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento