Venerdì, 30 Luglio 2021
Eventi

Musica, arte e cultura: ritorna la Notte bianca di Bari vecchia

Presentato il cartellone degli appuntamenti che si terranno sabato prossimo, 30 giugno, in tutto il borgo antico: dai concerti, ai mercatini e alle mostre a Santa Teresa dei Maschi

Il budget è quello che è ma evidentemente è bastato per riproporre, nella città vecchia, la terza edizione de 'La Notte Bianca', iniziativa targata IX Circoscrizione e presentata questa mattina nel palazzo di via Spalato della Provincia di Bari.

Sabato sera, il borgo antico si animerà di musica, cultura, arte e artigianato, il tutto con un sostegno economico "esiguo“ a causa dei tagli al comparto per tutte le Circoscrizioni. Il tutto avverrà in concomitanza con l'altra manifestazione che richiama visitatori da ogni parte della città e non solo, il Summer Music Village, operazione estremamente criticata dall'opposizione comunale e in particolare dallo stesso presidente dei quartieri San Nicola e Murat, Mario Ferorelli, che senza fare mistero del suo punto di vista, definisce il 'contenitore di spettacoli' davanti all'autorità portuale "un capriccio del sindaco Emiliano".

Qual è allora il punto? Il Summer Village è di sinistra e la notte bianca è di destra? La risposta non è data sapersi, anche se la cultura non dovrebbe avere colore politico. Ma le ipotesi che si possono fare sono molte visto che la presentazione del cartellone delle iniziative di oggi s'è trasformata, più che altro, in un incontro su ciò che di "sbagliato" ha fatto il primo cittadino per gli appuntamenti culturali estivi in città. Sempre e rigorosamente dal punto di vista dell'opposizione & Co..

"Siamo molto delusi - continua l'esponente circoscrizionale del Pdl - del comportamento dell’amministrazione comunale che ha convogliato tutte le risorse economiche in una operazione che noi non condividiamo e di cui non sappiamo quanto hanno speso (secondo vox polupi sarebbero stati investiti per il Smv circa 80mila euro - ndr). Questo in virtù di un capriccio del sindaco che ha deciso di chiudere il lungomare". E secondo Ferorelli a farne le spese sono "i ristoratori di Bari vecchia che si sentono danneggiati dai gezebo presenti alla manifestazione che offrono kebab e birra a prezzi inferiori rispetto a quello di mercato. Per non parlare dei residenti che si sono visti letteralmente scippare posti auto per lasciar spazio a palco e spettacoli”.

Polemiche a parte, questa Notte Bianca si aprirà, sabato 30 alle 20,30, con l'esibizione del cantautore barese Fabio Milella. Seguirà la band De Supernova, mentre alle 22, spazio alla Crazy band di Simone Mezzapesa, per poi finire il tutto con gli Adika Pongo. "Saranno coinvolte tutte le maggiori piazze della città", conferma il presidente della IX Circoscrizione, da piazza del Ferrarese a piazza Mercantile, passando per via Venezia, strada Palazzo di Città, largo Albicocca e Santa Teresa dei Maschi con mostre e mercatini. Inoltre, Basilica di San Nicola, Cattedrale, Santi Medici, Santa Chiara e Sant’Anna resteranno aperte fino a tardi per permettere anche di scoprire le bellezze architettoniche e artistiche di nostri luoghi di culto.

 

NOTTE BIANCA A BARI VECCHIA: IL PROGRAMMA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica, arte e cultura: ritorna la Notte bianca di Bari vecchia

BariToday è in caricamento