"Il pranzo possibile": tutto il buono che c'è,alla lettera, presso Borgo Egnazia

Il 25 luglio l’' appuntamento è a Borgo Egnazia per il Pranzo possibile, evento patrocinato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. Sette grandi artigiani dell’alta cucina italiana in arrivo dal Piemonte alla Sicilia passando per le regioni mediane cucineranno per il gusto della vita in nome di Emma e Valentina, due bambine gravemente malate alle quali sarà devoluto il ricavato del Pranzo. 


GLI AUTORI. Dalle 20,30 a mezzanotte si avvicenderanno sul palco grandi firme della cucina narrata e non solo. Fra gli autori in cartellone c’è Albert Espinosa, per la prima volta in Italia con il suo nuovo romanzo dopo il successo di Braccialetti rossi, il volume che ha ispirato la fiction cult su RaiUno. Si indagheranno le liason fra letteratura e cibo con Simonetta Agnello Hornby, Gabriella Genisi, Santo Piazzese e Luca Bianchini, ma anche le relazioni più intime fra memoria del gusto e grande romanzo, nella narrazione di Andrea Vitali. Toccherà invece all’autore radiofonico Zap Mangusta svelare le prossimità fra mixology e filosofia, mentre del cibo narrato sul grande schermo parleranno Massimo Ghini, Riccardo Scamarcio e Lunetta Savino (la Cettina di un Medico in famiglia). Dalla Puglia al resto d’Italia e ritorno, Fabiano Amati ripercorrerà i 100 anni dell’Acquedotto pugliese raccontati in un saggio, mentre Licia Granello presenterà il suo abbecedario del gusto, atlante delle eccellenze italiane. Ci saranno chef Rubio in battaglia contro gli sprechi alimentari e le ricette secondo natura di Simone Salvini, fino ai racconti gourmet di Angela Frenda, food editor del Corriere della sera che da nonna Angela ha imparato l’arte sottile di “friggere un crocchè senza spaccarlo”. E ci saranno gli aneddoti, i trucchi e i consigli per food lovers di Sonia Peronaci, la prima a conquistare il word wide web con ricette per tutti e per tutti i gusti. 


IL PRANZO POSSIBILE. Gli chef chiamati a raccolta dal gastronomo Paolo Marchi e dalla giornalista Sonia Gioia saranno a servizio della solidarietà il 25 luglio a Borgo Egnazia. Ci saranno i fratelli Cerea e Paolo Rota, del ristorante tristellato Da Vittorio di Brusaporto, lo chef Davide Scabin del Combal.Zero di Rivoli, il cuoco contadino Pietro Zito del ristorante Antichi sapori di Montegrosso, la cuoca stellata Cristina Bowerman del Glass Hostaria di Roma, Corrado Assenza del Caffè Sicilia di Noto, e naturalmente Andrea Ribaldone e Domenico Schingaro del ristorante Due camini di Borgo Egnazia. Per info chiamare il 3922156074 o Viviana Palermo 3469454567.
Per maggiori info: www.libropossibile.com

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cibo e Vino, potrebbe interessarti

I più visti

  • I Modà in concerto al Palaflorio

    • dal 13 al 14 marzo 2021
    • Palaflorio
  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • Visita guidata a Molfetta: la città fatta di miele

    • 6 marzo 2021
    • Centro storico
  • Itinerario 'Bari e il suo sottosuolo'

    • 7 marzo 2021
    • Piazza Cattedrale, 28
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento