A Monopoli letteratura, musica, teatro e arti per il Prospero Fest 2019

Il Prospero Fest 2019 si muove “Tra le righe del presente”, ospitando ogni giorno dal 9 al 17 novembre autori che propongono visioni e approfondimenti su temi cruciali per i nostri tempi. Sabato 9 novembre alle 16.30 lo scrittore e sociologo Leonardo Palmisano presenta, in un incontro moderato dal segretario di Possibile e saggista Giuseppe “Pippo” Civati,  i libri “Tutto torna. Il primo caso del bandito Mazzacani” e “Nessuno uccide la morte. Mazzacani sulle tracce di Colucci” (Fandango Libri). Alle 18.30 il direttore di Telenorba Enzo Magistà intervista l’autore, divulgatore e conduttore TV Michele Mirabella sul difficile rapporto tra “comunicazione e lingua” e alle 21 il giornalista Gianluigi Nuzzi, sempre alla presenza di Magistà, presenta l’ultimo libro-inchiesta sulla crisi finanziaria del Vaticano: “Giudizio universale. La battaglia finale di Papa Francesco per salvare la Chiesa dal fallimento” (Chiarelettere). Domenica 10 alle 10.30 Giuseppe “Pippo” Civati presenta il romanzo “Fine” (People), scritto a quattro mani con Marco Tiberi, su un futuro distopico da evitare finché siamo in tempo; modera la giornalista Maddalena Tulanti. Alle 16.30 la scrittrice e giornalista Rosa Teruzzi parla del suo romanzo “Ultimo tango all’ortica” (Sonzogno) in un incontro moderato dal giornalista Sandro Scarafino, mentre alle 19 il giornalista e scrittore Marcello Veneziani, in un dibattito con il caporedattore del Tgr Molise Giancarlo Fiume, racconta la sua “Nostalgia degli dei” (Marsilio), quella che consente agli uomini di uscire dal loro mondo e dal loro tempo, di riconoscere i propri limiti e trascenderli. Lunedì 11, giorno dell’inaugurazione del Food Lab, del Music Lab e del nuovo IAT nella Sala dei Pescatori, si celebra il compleanno della Biblioteca attraverso la presentazione di due tesi di laurea di giovani studiosi monopolitani sulla storia e sulle attuali potenzialità della Rendella, mentre alle 18 lo scrittore e conduttore radiofonico Luca Bianchini presenta “So che un giorno tornerai” (Mondadori), romanzo sulla ricerca delle nostre origini, la scoperta di chi siamo e la magia degli amori che sanno aspettare; modera l’editore di Canale7 Gianni Tanzariello. In serata la consegna del Premio “Prospero” a cura del giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno Eustachio Cazzorla. Martedì 12 alle 18.30 Sigfrido Ranucci, giornalista e conduttore di Report, racconta la storia e le battaglie della trasmissione d’inchiesta della Rai in un dialogo con il giornalista del Tgr Puglia Vito Giannulo. A seguire, alle 21.30, la criminologa Roberta Bruzzone partecipa al dibattito “Dalla violenza di genere al femminicidio” con il magistrato Pietro Errede e la giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno Graziana Capurso. Mercoledì 13 alle 16.30 il regista, drammaturgo e attore Armando Punzo parla di “Una idea più grande di me. Conversazioni con Rossella Menna” (Luca Sossella Editore), libro in cui spiega l’attività della Compagnia della Fortezza, prima e più longeva esperienza di teatro in un istituto penitenziario. A seguire, alle 18.30, Rita dalla Chiesa, autrice di “Mi salvo da sola”, racconta in un dibattito con l’avvocato Francesco Paolo Sisto la drammatica esperienza dell’omicidio di mafia di suo padre, il generale dalla Chiesa. Alle 21, l’autore di fumetto e musicista Davide Toffolo presenta il libro “Graphic Novel is back”. Giovedì 14 l’editore Giuseppe Laterza è protagonista di un doppio incontro alle 17 e alle 19.30 prima sulla storia della casa editrice di famiglia insieme ad Alessandro Laterza e alla storica Alessandra Tarquini, in seguito sul tema della cultura come ricchezza insieme a Maurizio Caminito, presidente dell’Associazione Forum del Libro. Venerdì 15, sempre alle 19.30, lo storico e filologo Luciano Canfora presentando “Il sovversivo. Concetto Marchesi e il comunismo italiano” affronta la figura di uno dei personaggi più controversi dell’Italia del secondo Novecento in un dibattito con il giornalista Luigi Quaranta. Sabato 16 alle 10 il magistrato ed ex presidente dell’Associazione nazionale magistrati (Anm) Edmondo Bruti Liberati dialoga con il magistrato Valentino Lenoci e l’avvocato Michele Laforgia su “La Giustizia in Italia oggi. Il lungo viaggio nella democrazia”. Alle 21, al Teatro Radar, spettacolo musicale “In search of Simurgh” con Teresa Ludovico e Radiodervish. Domenica 17, giorno di chiusura del Prospero Fest, al Castello Carlo V alle 20.30 una serata dedicata all’universo femminile con musica e poesia insieme a Giulia Basile, mentre in Biblioteca Rendella alle 21 il cantautore, attore e poeta Bobo Rondelli presenta il libro “Cos’hai da guardare”, una storia con tante aperture e nessun finale possibile: solo la nettezza di quella domanda senza punto interrogativo; modera il giornalista e conduttore radiofonico Carlo Chicco.

Il programma, ricchissimo, prevede la partecipazione di molti altri autori e si allarga sia alle arti con musica e spettacoli sia agli altri luoghi della città. Ci sono visite guidate nel centro storico, appuntamenti musicali al Caffè Letterario The King, performance musicali e teatrali nella Sala delle Armi del Castello Carlo V, nel Radar e in piazza Garibaldi ed eventi nell’atrio della Rendella. Tutto il programma è visibile sul sito www.larendella.it

La biblioteca Rendella.

La biblioteca civica “Prospero Rendella” è la casa della cultura di Monopoli ed è intitolata all’omonimo giurista monopolitano vissuto a cavallo fra il XVI e il XVII secolo. Istituita nel 1956, viene aperta al pubblico nel 1958 per forte volontà del senatore e professore Luigi Russo. La Rendella è situata in un edificio che si è trasformato nei secoli da caserma, a teatro della città e mercato ittico. Dopo 11 anni di chiusura, grazie a importanti interventi di ristrutturazione da parte del Comune, la Rendella è stata riaperta l’11 novembre 2017 e trasformata in una “piazza del sapere”: uno spazio polifunzionale dedicato alla letteratura, alle arti, alla cultura popolare e al turismo. La missione non è quella della “semplice” biblioteca: oltre a offrire servizi di lettura e prestito di libri, con sale dedicate a vari interessi e fasce d’età e sistemi informatizzati, la Rendella oggi ospita un Hi-Tech Lab con computer di ultima generazione e stampanti 3D, un'emeroteca al piano terra con postazioni informatiche, dove è possibile visitare anche alcuni scavi archeologici (gli antichi resti di una chiesa rupestre che, secondo alcuni studiosi, potrebbe riferirsi alla Chiesa di San Nicola in portu aspero o di San Clemente; un sepolcreto, spazi abitativi e i resti di un costone dell'antico porto) e uno spazio-eventi. Raramente una biblioteca può vantare una sede con una posizione così suggestiva e attrattiva: nel pieno centro storico di Monopoli, grandi vetrate si affacciano sulla Piazza Garibaldi. Dalle finestre e da un’ampia terrazza, inoltre, si sogna alla vista del mare e del Porto Vecchio.

I nuovi spazi.

L’11 novembre saranno inaugurati tre nuovi spazi anche grazie al finanziamento regionale dell’avviso pubblico “Smart-in Puglia Community Library”. Il Music Lab, adiacente all’atrio della biblioteca, diventerà la nuova casa della musica della Rendella, con sale e strumentazioni dedicate. Il Food Lab, posto al primo piano, avrà il duplice ruolo di spazio ristoro per i fruitori della biblioteca, godendo di una terrazza panoramica affacciata sul Porto Vecchio e di un laboratorio di cucina. Gli spazi dell’ex mercato ittico, fra piazza Garibaldi e via Porto, saranno invece destinati alla nuova sede dello IAT: quello principale di via Garibaldi infatti negli ultimi anni si è rivelato inadeguato per dimensioni alla grande affluenza di visitatori. Ora si potrà usufruire di uno spazio di circa 250 metri quadri. Per rispettare la storia di questi ambienti, il Comune ha predisposto un layout che evoca, con le immagini e con le parole, il legame indissolubile che c’è tra la Città di Monopoli, il mare e la pesca. Gli ambienti infatti saranno allestiti utilizzando le foto dei volti dei pescatori di Monopoli che il fotografo Piero Martinello immortalò nel 2016 in occasione della prima edizione del “PhEST – Festival Internazionale di Fotografia” e che furono esposte all’aperto nel Porto Vecchio della città. Il nuovo IAT in biblioteca offrirà, oltre che i servizi di informazione e accoglienza turistica istituzionali, anche spazi per la lettura di libri e giornali italiani e stranieri, l’utilizzo di pc per il check-in on line e per le altre necessità dei visitatori, servizio di deposito bagagli e un’area shopping dedicata a Monopoli, alla Puglia e alla Rendella. L’11 novembre sarà inoltre presentata la nuova brand identity della biblioteca, caratterizzata da un font che evoca il rapporto fra la Rendella e il mare. Per l’occasione saranno intitolate due sale ai personaggi più illustri della storia della biblioteca civica: quella di Storia Locale a Luigi Russo e il soppalco a Prospero Rendella.

Il Prospero Fest è organizzato dal Comune di Monopoli e dalla Biblioteca civica Prospero Rendella anche grazie al supporto dei partner: Associazione Operatori Centro Storico Monopoli, Tormaresca, Albergo Diffuso Monopoli e Santa Maria 24.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • "Monopoli christmas home", un villaggio incantato a cielo aperto

    • Gratis
    • dal 7 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • varie
  • Quarta edizione delle Lezioni di Storia nel Teatro Petruzzelli con il ciclo 'L'Italia delle donne'

    • dal 20 ottobre al 22 dicembre 2019
    • Teatro Petruzzelli
  • Sesta edizione della rassegna 'Il peso della farfalla', diretta da Clarissa Veronico

    • dal 7 novembre al 11 dicembre 2019
    • varie

I più visti

  • 'Nel blu dipinto di luci', con le luminarie ispirate a Pino Pascali e Domenico Modugno Polignano si trasforma in un meraviglioso villaggio Natalizio

    • dal 30 novembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • centro storico e vie principali
  • 'Notre Dame de Paris' in scena al Palaflorio di Bari

    • dal 11 al 15 dicembre 2019
    • Palaflorio
  • "Monopoli christmas home", un villaggio incantato a cielo aperto

    • Gratis
    • dal 7 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • varie
  • Riecco a Bari 'Il Villaggio di San Nicola', il più grande al mondo nello scenario natalizio della Fiera del Levante

    • dal 7 al 20 dicembre 2019
    • Fiera del Levante
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BariToday è in caricamento