Lunedì, 20 Settembre 2021
Eventi

La festa della Madonna dei Martiri in Hoboken: "Qui si può ritrovare la fede"

Sembra scontato parlare di festa. La devozione della Madonna dei Martiri se non lasciava traccia, ad Hoboken NJ si sarebbe parlato di ieri non di oggi che viene atteso. E noi siamo andati, partiti da Molfetta, come sacerdote e non come mandato di chicchessia.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Alle celebrazioni presenti, per la prima volta, i marescialli Nicolò Rainone e Sergio de Rosa della Polizia Locale di Molfetta. Nuova location. Nuovo percorso. Successo sempre uguale per l’Hoboken Italian Festival che, quest’anno ha compiuto 91 anni ed ha abbracciato, ancora una volta, migliaia di persone sotto il manto della Madonna dei Martiri. Tra i presenti anche una ragazza giunta apposta dall'Australia, Teresa che ha provveduto tramite il suo profilo Facebook a condividere in diretta live la festa. La location, individuata sul Sinatra Promenade, sulle rive del fiume Hudson, con tricolori dappertutto, ha convinto organizzatori e fedeli giunti da ogni parte degli Stati Uniti ma anche da Molfetta. Come è noto, quest’anno, in occasione della 91esima edizione dell’Hoboken Italian Festival, in onore della Madonna dei Martiri, Nicolò Rainone e Sergio De Rosa, due marescialli della polizia locale, hanno rappresentato Molfetta. In alta uniforme, hanno accompagnato la statua della Madonna. Un atto di devozione (lo hanno fatto a proprie spese) un modo per ricordare ai fratelli che sono al di là dell’oceano che Molfetta non li ha dimenticati. E poi c’era Roberto Pansini, membro onorario della Società Madonna dei Martiri di Hoboken, che ha indossato la fascia tricolore donatagli in America, e l’infaticabile monsignor Giuseppe De Candia, che, della Società Madonna dei Martiri di Hoboken, è presidente onorario. E anche quest’anno Molfetta è riuscita ad illuminare un pezzetto di Hoboken, con le luminarie donate dai molfettesi con il progetto “Illuminiamo la tradizione”, progetto lanciato, due anni fa, da Roberto Pansini e dalla sua associazione Oll Muvi, quelli di I Love Molfetta. Oggi quel progetto diventato un film documentario ha ricevuto ben tre Awards come miglior film in diversi Festival di Cinema Internazionali. Grandissima partecipazione anche nella chiesa di St.Francis. Don Giuseppe durante l'omelia ha ricordato a tutti i presenti l'enorme lavoro svolto dalla Società Madonna dei Martiri di Hoboken, instancabile, che ha raggiunto il 91esimo anniversario, e si deve preparare a raggiungere i 100 anni, stando tutti uniti, sempre, come una grande famiglia. Particolarmente suggestiva è stata la processione che ha attraversato tutte le strade principali di Hoboken fino a raggiungere l'imbarcazione per poter navigare nelle acque dell'Hudson River e raggiungere Ellis Island e la Statua della Libertà. A molti è sembrato, per qualche istante, di essere in Italia, a Molfetta, con i remi in processione e i vigili urbani in alta uniforme ad accompagnare il simulacro della Madonna. Proprio ai due marescialli della Polizia Locale di Molfetta la Società Madonna dei Martiri ha donato una targa. Ed una targa speciale è stata donata anche a Roberto Pansini per il suo progetto I Love Molfetta. Che è già al lavoro per la “sorpresa” da portare negli States il prossimo anno. We'll see you next year

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La festa della Madonna dei Martiri in Hoboken: "Qui si può ritrovare la fede"

BariToday è in caricamento