Seconda giornata di incontri al festival Il Libro Possibile: attualità, romanzi, grandi ospiti e spazi dedicati ai più giovani

  • Dove
    www.libropossibile.com
    Indirizzo non disponibile
    Polignano a Mare
  • Quando
    Dal 05/07/2018 al 05/07/2018
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Polignano a Mare torna ad animare il dibattito culturale nazionale nella seconda giornata del festival Il Libro Possibile, che per la sua XVII edizione vede come main sponsor il Gruppo Pirelli. E lo fa con presentazioni letterarie, lectio magistralis, dibattiti e proiezioni che vedono protagonisti i grandi nomi del panorama letterario, politico, giornalistico e dello spettacolo. Anche il 5 luglio sono cinque le piazze del centro storico del borgo barese che dalle 18 fanno da palcoscenico per gli incontri: piazza Aldo Moro, piazza dell’Orologio, piazza San Benedetto, Balconata Santa Candida e vico Porto Raguseo.

Alcuni appuntamenti in cartellone forniscono importanti strumenti per analizzare la realtà. Il direttore del sito d’informazione Fattoquotidiano.it, Peter Gomez, spiega come Etica, politica e giornalismo si possano intrecciare nel racconto dell’attualità, in un mondo sempre più pervaso da voci contrastanti e fake news. Rimaniamo nel campo del dibattito con le testimonianze del vice presidente esecutivo e amministratore delegato del gruppo Pirelli, Marco Tronchetti Provera, e una firma che ha fatto la storia del giornalismo italiano, l’ex direttore del Corriere della Sera e del Sole 24 ore, Ferruccio De Bortoli. Anche qui il focus è incentrato su tre elementii cardine della contemporaneità: Impresa, cultura e società. In un mondo sempre più ‘connesso’ e ‘smart’, la voce controcorrente del giornalista del Corriere della Sera, Aldo Cazzullo, accompagnato dal responsabile della redazione pugliese del Tg3 Rai, Attilio Romita, in Metti via quel cellulare, suggerisce alle nuove generazioni di disconnettersi dai loro smartphone ipertecnologici; è previsto un reading di Giuliana De Sio. L’attrice è anche protagonista di un’intervista condotta da Antonella Matranga.

“In nome della tolleranza, abbiamo il diritto e il dovere di non tollerare gli intolleranti”. Una teoria che può sembrare paradossale, ma che per il direttore del Foglio, Claudio Cerasa, è la chiave “per resistere alla dittatura del politicamente corretto e alla democrazia dei creduloni”, come spiegherà durante la presentazione di Abbasso i tolleranti. È invece un componente del neo Governo Conte, il ministro per il Sud Barbara Lezzi, il bersaglio delle irriverenti domande del comico Dario Vergassola. Durante l’incontro interviene il segretario generale della Cgil Puglia, Pino Gesmundo. Segue la proiezione del cortometraggio di Pippo Mezzapesa, La giornata, premiato tra i migliori film brevi nell’ambito della rassegna cinematografica I David di Donatello, presenta Giuliano Foschini. Il documentario analizza il fenomeno del caporalato in Puglia, ricostruendo la tragica vicenda di Paola Clemente, la bracciante stroncata da un malore mentre lavorava nei campi di Andria.

Grande spazio è accordato alla narrativa anche nella seconda giornata del festival. Dopo il successo de La solitudine dei numeri primi, Paolo Giordano torna con Divorare il cielo in cui, sullo sfondo delle campagne pugliesi, esplora i tormenti del passaggio tra la giovinezza e l’età adulta. Gioca con i luoghi comuni, tra serio e faceto, Diego de Silva in Superficie. È una storia più che attuale quella raccontata da Giuseppe Catozzella in E tu splendi: in un paesino di 200 anime, nella bassa Lucania, il piccolo Pietro è testimone del difficile processo di integrazione di un gruppo di migranti con la popolazione locale. Dismessi i panni del commissario Lolita Lobosco, la scrittrice pugliese Gabriella Genisi torna a Polignano con un romanzo intimo e riflessivo: La teoria di Camila, che si apre con un lutto familiare che sconvolge la vita del protagonista. Marco Ferrari, in Il tango del duce, immagina che esposto al pubblico ludibrio, a piazzale Loreto, non sia il corpo di Benito Mussolini, ma quello di un suo sosia; il dittatore, invece, sarebbe impegnato in Argentina per la riconquista della capitale. Le assolate campagne del sud leccese fanno da sfondo al thriller della dialoghista cinematografica Federica De Paolis, Notturno salentino: la vita di Livia, la protagonista, sarà sconvolta dal ritrovamento di un cadavere nella tenuta acquistata insieme al compagno Boris. Un intrigo internazionale, che fa da ponte tra il secondo dopoguerra e i primi anni del 2000, è al centro di Inseguire un fantasma, il romanzo noir del giornalista Natale Cassano, presentato in anteprima al festival.

Non mancano i grandi nomi del mondo dello spettacolo. L’attrice Giuliana De Sio ripercorre i suoi successi tra fiction e cinema nell’intervista condotta da Antonella Matranga. Tratta di amore e separazione la regista Cristina Comencini in Da soli, dove si incrociano i destini di due coppie nel pieno della ‘seconda metà della vita’. Con lei sul palco il presidente dell’Apulia Film Commission, Maurizio Sciarra. Componente dell’indimenticabile ‘Trio’, il comico Tullio Solenghi regala la sua autobiografia, Bevi qualcosa, Pedro!. E naturalmente tra i tanti aneddoti narrati, non mancano quelli legati alla vita professionale condivisa con Massimo Lopez e Anna Marchesini.  Il rapper avellinese Ghemon, al secolo Giovanni Picariello, si racconta con disarmante sincerità, dagli esordi nella scena musicale italiana alla ribalta nazionale con l’album ‘Orchidee’, in Io sono. Al termine dell’incontro, la presentazione in anteprima della nuova edizione di Meraviglioso Modugno - Premio città di Polignano a Mare”, con l’intervento del sindaco di Polignano a Mare, Domenico Vitto. Della musica ne ha fatto un lavoro anche il deejay di Radio Norba, Federico l’Olandese Volante. Le canzoni suonate dalle radio sono l’ingrediente principale del suo poliziesco, Il principato, dove la narrazione si sposta dai freddi Paesi bagnati dal Mare del Nord alla calda movida di Montecarlo. Ad accompagnarlo sul palco l’ex chitarrista di Vasco Rossi, Maurizio Solieri, e lo speaker di Radio Montecarlo, Zap Mangusta.

Ѐ la ‘tv del dolore’, invece, al centro del saggio firmato da Carmine Castoro: in Il sangue e lo schermo analizza quello che lui definisce “lo spettacolo dei delitti e del terrore”, che ogni giorno viene trasmesso nei programmi di approfondimento sul piccolo schermo. Unisce salute e cucina il ricettario del divulgatore scientifico Marco Bianchi, Cucinare è un atto d’amore, un’ode al mangiar sano e con gusto per vivere meglio, secondo la filosofia sposata dal food mentor anche nella quotidianità. Per gli appassionati della cucina crudista, invece, l’appuntamento è con Laura Fiandra e Marina Pucello: in Le ricette dell’energia propongono centinaia di ricette raw vegan, dai succhi green ai frullati. Ѐ un gastronomo anche Agostino Petroni, l’autore di Memoria Nueva, dove racconta il suo viaggio alla scoperta dei ‘Guardiani della terra’. Una convivenza durata quattro mesi, quella con le tre popolazioni indigene del Sudamerica, che hanno permesso allo chef andriese di scoprire un nuovo significato di resilienza.

È dedicato alla figura di Pino Pascali, Super, il saggio di Roberto Lacarbonara e Giuseppe Teofilo, presidente della Fondazione Pino Pascali. Tra le pagine dell’opera i due autori ricostruiscono le influenze della cultura visuale americana nella produzione dell’artista polignanese, a cui il festival ha riservato un omaggio nel 50esimo anniversario dalla sua scomparsa.

Storie di straordinaria quotidianità nello ‘Spazio oltre’ dedicato alla disabilità, a cura del medico del Comitato italiano paralimpico Francesco Manfredi. Il tema affrontato nell’incontro odierno è Disabilità e salute: la qualità nell'ospedale è qualità di vita, con i contributi di Marco Livrea, Vito Montanaro ed Elsa Schirone. La capacità di superare le barriere fisiche imposte dal destino è al centro della presentazione dell’ultimo libro del giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno, Onofrio Pagone, Più di una regina. A portare a Polignano la sua testimonianza sulla lotta alla Sclerosi Multipla è la stessa protagonista dell’opera, Maria Elena Barile Damiani.

Una vita ribelle, controcorrente, quella narrata da Tony Di Corcia in La femmina è meravigliosa. A trent’anni dalla morte del fumettista Andrea Pazienza, lo scrittore pugliese lo ricorda con una biografia sulle donne della sua vita: dalla storica fidanzata e musa Betta alla madre Giuliana.

Tanti altri gli interessanti incontri in programma nelle cinque piazze del borgo antico di Polignano a Mare: Francesco Bovenzi, Paolo Colonna, Pino Corrias, Cosimo Luigi Russo, Vittorio Raeli, Greta Loiacono, Paolo Jorio, Emanuele Codacci-Pisanelli, Giustina Dibello, Bianca Tragni, Nicola De Matteo, Trifone Gargano, Susi Brescia, Adriana Ostuni, Roberta Ignazzi e Federica De Paolis.

Non mancano appuntamenti dedicati ai più piccoli. Diventata un fenomeno su internet a soli 15 anni, quello con Iris Ferrari è sicuramente l’incontro più atteso tra i giovani lettori. Forte dei quasi 400.000 iscritti al suo canale Youtube, oltre mezzo milione di follower su Instagram e 1.500.000 fan su Musical.ly, la youtuber porta per la prima volta a Polignano Una di voi, da tempo in cima alle classifiche. Va citato infine lo spazio ‘La scuola si racconta’, in cui sarà presentato il booktrailer su Pinocchio con gli studenti dei “Licei San Benedetto” di Conversano.

Ingresso gratuito a tutti gli incontri

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • ''Lezioni di Storia, Le opere dell’uomo'', al Petruzzelli di Bari tornano gli appuntamenti con la cultura e i viaggi a ritroso nella storia

    • dal 18 ottobre al 13 dicembre 2020
    • Teatro Petruzzelli
  • Mostra virtuale 'Hommage à Sburracchioni'

    • Gratis
    • dal 25 aprile al 31 dicembre 2020
  • Brunori Sas in concerto al Palaflorio di Bari

    • 5 dicembre 2020
    • Palaflorio
  • VIII edizione ''Alla scoperta di Noja''

    • Gratis
    • dal 5 ottobre al 29 novembre 2020
    • Lama Giotta
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BariToday è in caricamento