Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo a Monopoli con 'Il Cotto e il Crudo'

  • Dove
    Villa Carenza
    Indirizzo non disponibile
    Monopoli
  • Quando
    Dal 24/08/2018 al 24/08/2018
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Lo storico duo comico “Toti e Tata” insieme con l’esilarante spettacolo “Il Cotto e il Crudo”. Venerdì 24 Agosto nella meravigliosa cornice di Villa Carenza torna in scena il duo comico di Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo con l’esilarante spettacolo “Il cotto e il crudo”.

Con la loro straordinaria ironia e leggerezza, attraverso dialoghi e siparietti comici, spazieranno tra diversi temi di attualità, riproponendo anche alcuni personaggi che hanno reso celebre una delle coppie più amate della comicità pugliese (Toti e Tata).

Dopo gli iniziali convenevoli e cerimonie, tra Emilio e Antonio scoppia un conflitto senza precedenti che li porta inesorabilmente "al chi sono io ed al chi sei tu". Niente e nessuno potrà fermare la "resa dei conti" tra i due, mentre parleranno di crisi economica, di politica, di energie alternative, di ricordi d'infanzia, di poesia e di metalinguistica. A beneficiarne sarà il pubblico che, tra una lite e l'altra, riderà a crepapelle.
L’evento è organizzato da Villa Carenza con il patrocinio della Città di Monopoli

Ingresso ore 21.00. – Inizio Spettacolo ore 22.00. Info e prenotazioni 3930740583

Villa Carenza – Contrada Due Torri 184 - Monopoli (Ba)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Festa di San Nicola 2021: il programma delle celebrazioni, tra accessi contingentati in Basilica e dirette tv

    • dal 5 al 9 maggio 2021
  • Itinerario 'Bari e il mare'

    • 9 maggio 2021
    • Lungomare
  • Visita guidata 'Bari parigina'

    • 8 maggio 2021
    • Quartiere Murattiano
  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento