Sonar leggendo - festival del libro di musica, seconda edizione

Seconda edizione del Festival del Libro di Musica

"SONAR LEGGENDO"

TRIGGIANO (Ba) - Auditorium I.T.E.T.S. "de Viti de Marco - 5-6 novembre 2016

Il Festival del Libro di Musica - Sonar Leggendo, giunto alla seconda edizione, è promosso e organizzato dal "Centro Studi Il Salotto delle Arti" in collaborazione con le associazioni culturali "Paideia" e "Hrand Nazariant".

La kermesse musico-letteraria, per la seconda edizione, è realizzata col patrocinio e il contributo del Comune di Triggiano, il patrocinio dell'assessorato regionale alla Cultura e Turismo della Puglia e della Città Metropolitana di Bari.

L'auditorium dell'Istituto tecnico economico e tecnologico "de Viti de Marco" di Triggiano in Via Don V. Dattoli, nelle giornate del 5 e 6 novembre prossimi, ospiterà i numerosi incontri in programmazione.

Sonar leggendo, iniziativa unica nel suo genere in Italia, è il festival dei libri che raccontano la musica, un incontro tra chi la compone, chi l'ascolta e chi la racconta. Laddove ritmo e armonia si insinuano con prepotenza tra le parole, la personalissima esperienza della lettura diviene dialogo di anime, un dialogo che solo la musica sa creare. Leggere di musica non è qui leggere la musica su uno spartito, né la sorpresa di un carillon nascosto tra le pagine, ma lettura del linguaggio quotidiano che diventa, nero su bianco, una dichiarazione d'amore per un'arte che non ha materia e che per questo può farsi fotografia, racconto, cucina, storia, matematica, pittura, scultura, teatro. Il Festival, un po' vetrina e un po' convegno, incontra e fa incontrare scrittori, musicisti e pubblico, lascia parlare chi trasforma in parole passione e talento e a tutti regala note coniugando musica e vita. Ideato nel 2015, da Piero Caringella, avvocato con la passione per l'arte, già assessore alla Cultura del Comune di Triggiano, il Festival del libro di musica è cresciuto nel Centro studi Il salotto delle Arti di Triggiano e divenuto prezioso appuntamento, in cui, proprio come in un salotto settecentesco, artisti e spettatori perseguono, ogni anno, l'obiettivo, semplice e ardito, di migliorare il mondo con la musica..

Accanto ai musicisti professionisti, si prevede il coinvolgimento degli alunni della scuola media cittadina "De Amicis-Di Zonno", ad indirizzo musicale ma pure allievi del Conservatorio di Bari "N. Piccinni".

La seconda edizione della kermesse letterario-musicale è dedicata a Carlotta Nobile, violinista, storica dell'arte e scrittrice beneventana, scomparsa prematuramente, nota anche per le sue raffinate ricerche sui rapporti tra musica, scrittura e arte.

Il dolce aminuetto, ideato per il Festival, anche in questa edizione celebra, attraverso la scelta degli ingredienti, le tradizioni di Triggiano così come il logo, una creazione in creta opera dell'artigiana Ilia Scardigno. Ambedue raccontano di un evento unico, nato in provincia con meravigliose ambizioni, nella certezza che "senza la musica la vita sarebbe un errore" (Friedrich Nietzsche, Il crepuscolo degli idoli)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Itinerario 'Bari sotto la città'

    • 28 febbraio 2021
    • Centro storico
  • Itinerario 'Bari e il mare'

    • 27 febbraio 2021
    • Lungomare
  • Itinerario 'Bari e il suo sottosuolo'

    • 28 febbraio 2021
    • Piazza Cattedrale, 28
  • Conversano: tra archi e torri

    • 28 febbraio 2021
    • Centro Storico
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento