Domenica, 19 Settembre 2021
Eventi Murat / Via Niccolò dall'Arca

Due giorni di appuntamenti per ricordare le vittime della strage di via Niccolò dell'Arca: si parte con un seminario al Museo civico

Oggi e domani l'amministrazione comunale ha previsto anche la deposizione di corone d'alloro, rievocazioni storiche e cerimonie commemorative per i fatti avvenuti  il 28 luglio del 1943

La cerimonia del 2020

Due giorni di celebrazioni per omaggiare, come ogni 28 luglio, le vittime della strage di via Niccolò dell'Arca, avvenuta il 28 luglio del 1943. L'amministrazione comunale a partire da oggi ha organizzato una serie di appuntamenti ricordare il tragico evento nel quale persero la vita 20 persone e altre 50 rimasero ferite durante un corteo pacifico che andava ad accogliere gli antifascisti all’uscita del carcere, all’indomani della caduta del regime.

Le celebrazioni

Si parte alle 17, al Museo civico di Bari, con il seminario di studi “Il movimento liberalsocialista sotto la scure del fascismo. Dagli arresti alla strage del 28 luglio 1943”, organizzato dall’Istituto pugliese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea (Ipsaic), in collaborazione con i Familiari delle vittime della strage di via Niccolò dell’Arca, il Museo Civico di Bari, l’Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti (Anppia) e il Granteatrino Casa di Pulcinella. All’iniziativa parteciperanno Ines Pierucci, assessora alle Culture, Paola Romano, assessora alle Politiche educative e giovanili, e Vera Guelfi, presidente di Anppia Bari. Interverranno Vito Antonio Leuzzi, Annabella De Robertis, Anna Gervasio e Paolo Comentale con le testimonianze, a seguire, di Clelia Cifarelli, Teta Fiore, Renato Laforgia e Pasquale Loizzi. Durante l’incontro saranno presentate nuove testimonianze inserite nell’ultima edizione di “Bari 28 luglio 1943. Memoria di una strage” (Edizioni Dal Sud).

Mercoledì 28 luglio, invece, saranno invece deposte due corone d’alloro. La prima alle 9.30, al toponimo Via Caduti 28 luglio (nei pressi della Chiesa di San Sabino), la seconda alle 10, al Monumento ai caduti 28 luglio nel cimitero monumentale di Bari. In entrambe le occasioni sarà presente l’assessora alle Politiche educativi Paola Romano.

Sempre nella giornata di mercoledì 28, a partire dalle ore 17, avrà luogo la rievocazione del corteo del 1943, a cura di Anpi e del Coordinamento antifascista cittadino, che si snoderà lungo un percorso con quattro tappe. Si partirà dallo spazio antistante il liceo Q. Orazio Flacco, in via Pizzoli, per proseguire su via Sparano con angolo corso Vittorio Emanuele II (ore 17.20), fino all’angolo di via Dante presso la libreria Laterza (ore 17.40), per poi giungere in via Nicolò dell’Arca. In ogni tappa sarà apposto un totem illustrativo.

Per finire alle ore 18, in piazza Umberto I, presso il monumento che ricorda le vittime della strage i cui nomi sono incisi in altrettante pietre d’inciampo sull’asfalto della piazza, il sindaco parteciperà alla cerimonia di ricordo organizzata dal Comune in collaborazione con l’Anpi (Associazione nazionale partigiani d’Italia), l’Ipsaic (Istituto pugliese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea), l’Anppia (Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti), la Cgil Camera del Lavoro metropolitana, l’Arci di Bari e il Coordinamento regionale Antifascista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due giorni di appuntamenti per ricordare le vittime della strage di via Niccolò dell'Arca: si parte con un seminario al Museo civico

BariToday è in caricamento