Sui passi di...una donna coraggiosa

Nell'ambito del cartellone delle iniziative culturali "Tante volte Donna", al quale Murgia Enjoy ha voluto offrire il suo contributo, l'associazione proporrà un percorso in onore di una donna coraggiosa che, vestita da soldato, guidò gli abitanti di Cassano affrontando valorosamente il nemico. L'evento si terrà nell'area in cui la storia del nostro paese ha vissuto quegli eventi bellici, dove un tempo si poteva ammirare anche la "Specchia di Femmina Morta" e dove i partecipanti potranno ascoltare il Prof. Antonio Giordano, storico cassanese, che racconterà gli importanti momenti che il paese ha vissuto. E' prevista, inoltre, la preziosa partecipazione della Prof.ssa Anna Angela Di Cillo, cantante lirica ed insegnante di dizione, arte scenica, recitazione, teoria musicale e canto corale che reciterà alcuni versi tratti dai testi che riportano questa leggenda.

L'intera località che verrà visitata è denominata "Femmina Morta" in onore di questa donna che ha saputo distinguersi per il suo coraggio meritando il rispetto del nemico, evento che due ipotesi storiche collocano in epoche diverse :

- la prima risale al III° sec. a.C., durante le guerre combattute tra i Romani di Claudio Marcello ed i Cartaginesi di Annibale, in cui una di queste battaglie fu combattuta nei pressi di Cassano, nella località che da allora è nota come "Lago della Battaglia";

- la seconda risale al VI° sec. d.C., durante gli scontri tra gli Ostrogoti di Totila ed i Bizantini, in cui furono distrutti i sei villaggi originari che formavano la nostra comunità.

In entrambi i casi, secondo la leggenda, a questi combattimenti avrebbe partecipato anche una donna vestita da soldato, che avrebbe raccolto intorno a sé gli abitanti dei villaggi vicini per guidarli in battaglia, combattendo eroicamente fino ad essere sopraffatta da un gran numeri di nemici. Dopo la sconfitta, rendendosi conto che quel valoroso guerriero era una donna, i Cartaginesi o i Goti (secondo le ipotesi) vollero tributarle gli onori tumulandone le spoglie sotto un grande cumulo di pietre, a cui fu dato il nome di "Specchia di Femmina Morta".

Questo percorso sarà l'occasione per poter beneficiare di meravigliosi scorci della Murgia e, nel contempo, conoscere gli episodi storici vissuti sul nostro territorio.

Per l'iniziativa culturale, che rievoca una parte della storia del nostro paese e che contestualmente valorizza il territorio cassanese, è stato richiesto un irrisorio contributo comunale, purtroppo non approvato; pertanto, volendo mantener fede all'impegno assunto con le altre associazioni, l'evento escursionistico-culturale si terrà grazie alle erogazioni liberali dei partecipanti e che permetteranno all'associazione di coprire le spese associative ed organizzative.

Per la partecipazione sono consigliate scarpe da trekking o da ginnastica, k-way e scorta d'acqua. Il percorso, come sempre, sarà adeguato alle capacità dei partecipanti lasciando la possibilità a TUTTI di prenderne parte.

Per una migliore gestione del gruppo escursionistico, che si radunerà alle ore 9 di domenica 20 marzo sul piazzale del Convento di Cassano, e per garantire l'attenzione ed il silenzio che l'evento richiede, la partecipazione sarà limitata ad un massimo di 30 persone. E' previsto anche un ulteriore punto di incontro a Bari presso Largo 2 Giugno alle ore 8:30 per chi proviene dalla città. Ulteriori info al numero 3283130450 dopo le ore 18, con mail a murgiaenjoy@libero.it o sull'evento Facebook: https://www.facebook.com/events/609804335838449/

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Itinerario 'Bari sotto la città'

    • 28 febbraio 2021
    • Centro storico
  • Itinerario 'Bari e il mare'

    • 27 febbraio 2021
    • Lungomare
  • Itinerario 'Bari e il suo sottosuolo'

    • 28 febbraio 2021
    • Piazza Cattedrale, 28
  • Conversano: tra archi e torri

    • 28 febbraio 2021
    • Centro Storico
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento