"Suoni della Murgia Winter", edizione invernale della rassegna internazionale di musica popolare

Martedì 1 e giovedì 3 novembre al Teatro Mercadante di Altamura, in provincia di Bari, appuntamento con “Suoni della Murgia Winter”, edizione invernale della rassegna internazionale di musica popolare, organizzata dall'Associazione Culturale Suoni della Murgia, con la direzione artistica di Luigi Bolognese, con il patrocinio del Parco Nazionale dell'Alta Murgia.

Martedì 1 novembre (ore 21 - ingresso 7/9/10/12 euro – prevendite circuito bookinghow.it) in programma l’unica data italiana del tour di Renato Borghetti. Il famoso fisarmonicista brasiliano arriva in Puglia accompagnato da Daniel Sá (chitarra), Vitor Peixoto (piano) e Pedro Figueiredo  (sax). Borghetti inizia a suonare a 10 anni, quando riceve la sua prima fisarmonica. A 15 anni è già un'attrazione turistica in un'associazione “gaúcha” e a 16 inizia la sua attività come professionista, partecipando a festival regionali nello stato brasiliano di Rio Grande do Sul.  Il suo primo disco, registrato nel 1984, ha venduto più di 250mila copie vincendo il disco di platino. Negli anni ’90 suona nel S.O.B. di New York e collabora con l’Orquestra de Camara de Sao Pedro. Ciò gli permette una nuova frontiera erudita-folclorica che si consoliderà con la OSPA (Orquestra Sinfonica de Porto Alegre), la Orquestra Unisinos e orchestre di tutto il Brasile. Nel 1991 riceve due riconoscimenti: il premio della “Associacao Paulista de Criticos de Arte” per il migliore disco dell’anno nella categoria regionale e l’invito ad integrare il “Progeto Asa Branca”, suonando con Sivuca, Dominghuinhos, Elba Ramalho, Alceu Valenca e tanti altri. Fra il 1995 e 1996, già molto noto, suona in tutto il Brasile, rappresentando il sud del paese nel progetto “Brasil Musical”, alla pari con personnaggi come Paulo Moura, Hermeto Pascoal, Wagner Tiso ed Egberto Gismonti. Comincia a stabilire un ponte consistente con l’Uruguay e l’Argentina, collaborando con artisti di questi paesi. Dal 2000 ha avuto inoltre molto successo nelle tournée europee, registrando e partecipando a progetti con altri artisti. Il suo primo cd europeo Gaúchos (Quinton Records) è uscito nel 2005 ed è subito stato nominato al Preis der Deutschen Schallplattenkritik. Gaitaponto.com è stato nominato al Grammy Latino nel 2006. Fandango! ha vinto il Premio Açorianos (Porto Alegre) come migliore CD e DVD dell’anno ed è stato nominato al Grammy Latino nel 2008; l’edizione europea è uscita nel 2009 con l'etichetta Italiana Felmay. Nel 2009 Renato Borghetti è anche stato selezionato per un live showcase al Womex a Copenhagen, il più grande salone mondiale per la World Music. L’ultimo album di Renato, Andanças (Saphrane / Music & Words), è un live registrato a Bruxelles nel 2009, ed è il riepilogo di 10 anni di tournées in Europa, un periodo dedicato all'investigazione dei propri radici, alla scoperta di nuove forme di espressione musicale e di tante nuove amicizie. Andanças è stato selezionato miglior cd dell’anno 2011 dal giornale ollandese Het Parool e dal portale Italiano All About Jazz Italia.  

Giovedì 3 novembre (ore 21 - ingresso 6 euro – prevendite circuito bookinghow.it) in programma Memorie di sale del gruppo pugliese Radicanto, spettacolo che vive di suggestioni sonore intense e variopinte in equilibrio tra passato e contemporaneità. Un vero e proprio caleidoscopio sonoro dove si alternano ballate di sapore medievale, canzone d’autore, world music con armonie di matrice jazzistica, musica popolare, improvvisazione progressiva e timbri originali. Un concerto dove si incontrano la tradizione folk pugliese e gli stilemi musicali africani e mediorientali.L’ascolto della musica è ascolto interiore, ascolto dell’altro: luogo del dialogo e del confronto interculturale, sotto il segno della antica dottrina dell’ethos che nella Magna Grecia ha il suo naturale luogo di risonanza. Sul palco Maria Giaquinto(canto, voce recitante), Giuseppe De Trizio (chitarra classica, mandolino), Adolfo La Volpe (chitarra elettrica, chitarra portoghese, oud) e Francesco De Palma (batteria, bendir, riq, tamburelli, cajon).

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • I Modà in concerto al Palaflorio

    • dal 13 al 14 marzo 2021
    • Palaflorio
  • Gino Paoli in concerto al Teatro Petruzzelli

    • 10 marzo 2021
    • Teatro Petruzzelli
  • XX Stagione dell’EurOrchestra da Camera di Bari: tutti i concerti in streaming

    • da domani
    • dal 4 marzo al 10 giugno 2021
    • https://www.lagazzettameridionaletv.com sulla pagina Facebook dell’EurOrchestra e sul gruppo Facebook Eurorchestra da Camera di Bari

I più visti

  • I Modà in concerto al Palaflorio

    • dal 13 al 14 marzo 2021
    • Palaflorio
  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • Visita guidata a Molfetta: la città fatta di miele

    • 6 marzo 2021
    • Centro storico
  • Itinerario 'Bari e il suo sottosuolo'

    • 7 marzo 2021
    • Piazza Cattedrale, 28
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento