Rassegna “Pensieri in ozio”: Raffaele Braia porta in scena Verga

Prosegue con un nuovo appuntamento la nuova rassegna “Pensieri in ozio” del Teatro Di Cagno di Bari. Giovedì 28 Gennaio andrà in scena “Rosso e Malcavato” (tratto da “Rosso Malpelo” di Giovanni Verga) di “Skèné Produzioni Teatrali”. La regia, affidata a Raffaele Braia si avvale della collaborazione di Ermes Di Salvia e Anna Giulia D'Onghia di Zerottanta Produzioni. Gli interpreti sono Raffaele Braia e Marianna di Muro che cura anche la drammaturgia. La messa in scena della novella evidenzia il rapporto tra Malpelo e sua sorella (Nunziatina), che rimasti orfani di padre e con una madre sempre assente, vivono alla giornata nella speranza che la loro condizione possa un giorno cambiare. L’opera è un ritratto, umanissimo e di grande attualità, di un adolescente, condannato dai pregiudizi e dalla violenza della gente all'emarginazione e ad una tragica fine.

Abbonamento intero      40€ (5 spettacoli)

Abbonamento ridotto    35€ (5 spettacoli)


Biglietto intero   12€

Biglietto ridotto 10€ ( viene applicato alle Associazioni, ai Cral convenzionati con il Teatro Di Cagno e agli studenti universitari)


Botteghino ore 20.30

Sipario ore 21.00

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • Mannarino in concerto al PalaFlorio di Bari

    • 27 aprile 2021
    • Palaflorio
  • XX Stagione dell’EurOrchestra da Camera di Bari: tutti i concerti in streaming

    • dal 4 marzo al 10 giugno 2021
    • https://www.lagazzettameridionaletv.com sulla pagina Facebook dell’EurOrchestra e sul gruppo Facebook Eurorchestra da Camera di Bari
  • Mostra personale di Renato Guttuso

    • Gratis
    • dal 7 aprile al 2 maggio 2021
    • CONTEMPORANEA GALLERIA D'ARTE
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento