'Torno subito' in scena al Teatro Bravò

Lo sbarco di un Re in una città pugliese, in uno dei periodi più turbolenti della Seconda Guerra Mondiale. E il ricordo di quanti hanno vissuto quell'evento. Si snoda tra memoria e identità, tra suggestioni e il racconto di una storia che merita di essere rivissuta, lo spettacolo teatrale Torno subito, con la regia di Sara Bevilacqua (e la drammaturgia di Emiliano Poddi) che andrà in scena venerdì 25 ottobre, alle 21, al Teatro Bravò di Bari (Strada Privata Stoppelli 18), all'interno della settima edizione della rassegna Teatro Bravòff, organizzata dall'associazione culturale «La Bautta», con la direzione artistica di Mariapia Autorino. Info e prenotazioni: 347.122.69.01, www.labautta.it. Biglietto intero a 12 euro, ridotto per studenti 8 euro (abbonamenti a due spettacoli 20 euro).

«Torno subito» è portato in scena dalla compagnia teatrale «Meridiani Perduti»: nel cast la stessa regista e attrice Sara Bevilacqua, la voce di Daniele Guarini, il pianoforte e gli arrangiamenti di Daniele Bove. Il 10 Settembre 1943 è la data da cui parte tutto: Vittorio Emanuele III sbarca a Brindisi, l’unica città dove non ci sono né nazifascisti né angloamericani. Il posto perfetto se sei un Re in fuga da una guerra planetaria. È proprio in questo caos che una giovane modista brindisina, dal nome straniero e dai modi garbati, va incontro all’occasione della sua vita. Tra clienti che confidano i loro segreti e disavventure per sfuggire alla fame, atti del neonato regno che poco sembrano avere a che fare con la Guerra, proprio a Brindisi, in questo angolo di mondo, in questo lembo di terra dove niente più sembra andare nel verso giusto, un frammento di bellezza, una piccola favola si riesce ancora a salvare.

Un Re, una Regina di cuore, la ragazza che le faceva i cappelli ed un soldato straniero. Molti anni dopo, questa storia, che sembra così lontana da far dubitare che sia accaduta sul serio, viene riportata alla luce. Per ricordarlo e ricordarcelo, per fare un po' di chiarezza su quei giorni di caos e di fame. Torno Subito è il frutto di un lungo lavoro di ricerca. Una ricerca condotta da Bevilacqua attraverso le memorie di chi, quei giorni, li ha vissuti in prima persona. Oltre sessanta nonni sono stati intervistati e hanno contribuito, con i loro racconti, a far vivere i personaggi protagonisti di questa storia.

La rassegna Teatro Bravòff, iniziata l'11 ottobre con «Decamerone» (regia di Vito Latorre), proseguirà con altri tre spettacoli: «Porchetta Mission» il 15 novembre (di e con Gianfelice D'Accolti), «Effetti sonori: Manicomio» il 29 novembre (scritto e diretto da Silvia Cuccovillo), «A noi due» il 20 dicembre (regia di Susanna Cantelmo).





Regia Sara Bevilacqua

Con Sara Bevilacqua
Voce Daniele Guarini
Pianoforte e arrangiamenti Daniele Bove
Drammaturgia Emiliano Poddi

Per info e prenotazioni:
www.bautta.it
3471226901
info@bautta.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • “Su…il sipario”, sei appuntamenti in diretta streaming dal Nuovo Teatro Abeliano

    • dal 1 al 6 marzo 2021
    • in diretta streaming
  • Indovina chi viene a (s)cena dal Teatro Odeion di Giovinazzo

    • 6 marzo 2021
    • Teatro Odeion
  • "Ludus" in scena a domicilio per "Pietanze d'Arte a Domicilio"

    • 5 marzo 2021

I più visti

  • I Modà in concerto al Palaflorio

    • dal 13 al 14 marzo 2021
    • Palaflorio
  • Visita guidata a Molfetta: la città fatta di miele

    • solo oggi
    • 6 marzo 2021
    • Centro storico
  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • Itinerario 'Bari e il suo sottosuolo'

    • solo domani
    • 7 marzo 2021
    • Piazza Cattedrale, 28
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento