Teresa Laiz Monsalve, tra le più celebri suonatrici spagnole di castañuelas, in concerto a Bari

Venerdì 23 marzoalle 21, si inaugura all'auditorium Vallisa di Bari la seconda stagione artistica dell'Associazione Culturale Italo-Spagnola (ACIS), presieduta da Antonella Sardelli, con la direzione artistica di Leonardo Grittani (infotel biglietti e abbonamenti: 328.595.93.59). La rassegna si intitola «Cantos de Amor y Silencios del Alma», e il primo appuntamento sarà contraddistinto dalla presenza di Teresa Laiz Monsalve, una delle più celebri suonatrici di castañuelas (nacchere). «Repicando el Alma» («Suonare l'anima») è il titolo di uno spettacolo singolare e appassionato, in cui le castañuelas dell'artista spagnola avranno un ruolo di primo piano, in un trascinante dialogo con le più celebri arie di zarzuelas (un genere lirico-drammatico spagnolo, in cui si alternano scene parlate, altre cantate e balli concertati), interpretate dalle voci del soprano Marika Spadafino e del baritono Luca Simonetti, con Maurizio Zaccaria al pianoforte e Leonardo Grittani al flauto.

In programma, oltre alle arie di Zarzuelas, anche diversi classici spagnoli di grande virtuosismo e profonda cantabilità: tutti insieme saranno riletti attraverso la grande forza evocativa delle castañuelas, comunicando così la grandezza di questo piccolo strumento musicale tipicamente spagnolo, ma che sempre più sta affermandosi come strumento solista senza vincoli di genere musicale. Repicando el Alma sarà uno spettacolo in cui in prima piano emergeranno il sentimento, il virtuosismo, l'espressione, la forza, l'energia, la delicatezza, l'eleganza e la bellezza.

Sabato 24 marzo, inoltre, a partire dalle 9, ACIS, nella sua sede di Piazza Umberto 54, a Bari, ospiterà Teresa Laiz Monsalve, per un seminario sull'arte delle castañuelas, aperto ad appassionati, musicisti e ballerini, professionisti e non, in possesso di qualunque conoscenza musicale o esperienza strumentale. Dopo una breve panoramica teorica sul ruolo delle castañuelas nel flamenco, genere nel quale lo strumento trae le sue origini, il seminario si svolgerà sull'uso prettamente strumentale di questi caratteristici strumenti spagnoli.

I prossimi appuntamenti della rassegna Cantos de Amor y Silencios del Alma proseguiranno, sempre in Vallisa, venerdì 20 aprile, con «Sonata del Silencio», un concerto in cui esibirà il duo formato da Daniela Cammarano (violino) e Alessandro Deljavan (pianoforte), con musiche di Chopin, Mompou, De Falla, Fauré, Debussy, Turina. Venerdì 11 maggio, toccherà a «Música Callada», opera del grande compositore spagnolo Federico Mompou (1893-1987), quaderni di composizione che lo stesso autore definiva «una musica che non ha né aria né luce, un debole battito del cuore». Gli interpreti saranno Crescenza Guarnieri (testi e voce recitante), Marika Spadafino (soprano), Luciano Ancona (baritono), Leonardo Grittani (flauto),Nicola Fiorino (violoncello), Antonia Valente (pianoforte), e il Coro Dicunt.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Brunori Sas in concerto al Palaflorio di Bari

    • 5 dicembre 2020
    • Palaflorio
  • Sergio Cammariere con “La fine di tutti i guai” in concerto al Teatro Petruzzelli

    • 8 dicembre 2020
    • Teatro Petruzzelli
  • Eurorchestra da Camera di Bari, al via la XX stagione

    • Gratis
    • dal 25 ottobre al 30 dicembre 2020
    • Chiesa di San Carlo Borromeo

I più visti

  • ''Lezioni di Storia, Le opere dell’uomo'', al Petruzzelli di Bari tornano gli appuntamenti con la cultura e i viaggi a ritroso nella storia

    • dal 18 ottobre al 13 dicembre 2020
    • Teatro Petruzzelli
  • Mostra virtuale 'Hommage à Sburracchioni'

    • Gratis
    • dal 25 aprile al 31 dicembre 2020
  • Brunori Sas in concerto al Palaflorio di Bari

    • 5 dicembre 2020
    • Palaflorio
  • 'I solisti', all'Abeliano di Bari la rassegna di performance e studio con attori pugliesi

    • dal 24 settembre al 12 dicembre 2020
    • Taetro Abeliano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BariToday è in caricamento