Terlizzi libero Feudo

Una rievocazione per riproporre gli avvenimenti che contribuirono al Riscatto della Città avvenuto alla morte dell’ultima feudataria, la contessa Eleonora Del Giudice Caracciolo, e conclusosi con il pagamento alla Regia Corte della somma di centomila ducati concessa dal barone napoletano Gennaro Rossi, nel febbraio del 1779. Il tutto, ‘impreziosito’ da momenti musicali e di intrattenimento e spettacolo.
Se l’anno scorso, l’evento dal titolo ‘Terlizzi libero Feudo’, organizzato dalla Pro Loco e dall’Associazione ‘Auser Insieme’ con il patrocinio e il cofinanziamento del Comune di Terlizzi, era stato presentato alla stampa e alla cittadinanza, quest’anno si entrerà nel vivo di una manifestazione che si pone come obiettivo quello di recuperare e valorizzare un importante periodo della storia cittadina che vide i terlizzesi difendere i principi di libertà e di uguaglianza dai soprusi e dalle prepotenze del feudatario.
Stando all’esame di alcuni testi storici, parrebbe infatti che Terlizzi, nel lontano 21 luglio 1779, si riscattò dal giogo feudale, divenendo una delle città libere del regno delle Due Sicilie. Fatto che anticipò di gran lunga il percorso naturale degli eventi storici.
Da qui, la decisione degli organizzatori di approfondire la ricerca, e di ideare una manifestazione che riproponesse il contesto storico- socio- culturale della città di Terlizzi nel Settecento.
A ricostruire le suggestive ambientazioni dell’epoca saranno l’Associazione Auser Insieme, l’Associazione Culturale Musicale Municipale Balcanica, l’ Accademia Italiana di Gastronomia storica e Gastrosofia di Perugia, sotto la direzione artistica di Giada del Re, a cui sarà affidato il compito di proiettare gli spettatori in questo ‘viaggio’ alla riscoperta della storia locale, grazie al corteo storico di soldati, timpanisti e figuranti in abiti dell’epoca ed alla esibizione musicale di brani della tradizione eseguiti dalla band ‘Municipale Balcanica’.
L’evento si terrà giovedì 21 luglio, nelle vie cittadine comprese da Largo Pappagallo a Piazza don Tonino Bello. L’esecuzione dei brani musicali avrà luogo nei pressi del sagrato della Cattedrale. 

Programma:

Ore 19.45 circa con partenza dalla Piazza antistante il Plesso Scolastico Don Pietro Pappagallo (Largo Pappagallo/Viale Roma) un drappello di musicisti e figuranti in abiti storici percorrendo le principali vie della Città, (Viale Roma / C.so Vittorio Emanuele/ C.so Umberto I) giungeranno presso Piazza Don Tonino Bello (Sagrato Concattedrale Terlizzi) luogo principale dell’evento. Durante il percorso saranno effettuate brevi soste durante le quali saranno rivolte brevi allocuzioni di invito alla serata.

Ore 20.30 circa inizio della manifestazione in Piazza Don Tonino Bello sino alle ore 24:00.Durante la serata saranno messi in scenarappresentazioni teatrali, musicali, balletti ed esibizione del Gruppo Musicale “La Municipale Balcanica”, nell'ambito del progetto "Banda Brigante" - Prevista sagra degustativa di profumi settecenteschi a cura degli allievi del Ciofs-Fp Puglia e Confesercenti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Durante la serata ci sarà una sagra degustativa di profumi settecenteschi curata dagli alunni del Ciofs Fp-@#?*%$ di Ruvo di @#?*%$ ed un GRANDE CONCERTO della "MUNICIPALE BALCANICA"

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Ad Alberobello la 17^ edizione del trofeo "Eracle - Memorial Vito Palmisano"

    • 7 marzo 2021

I più visti

  • I Modà in concerto al Palaflorio

    • dal 13 al 14 marzo 2021
    • Palaflorio
  • Dal pop al contemporaneo: Lodola Marco, Mascoli Vincenzo e Cannistrà Leonardo

    • dal 19 dicembre 2020 al 30 giugno 2021
    • cantine pop
  • Visita guidata a Molfetta: la città fatta di miele

    • 6 marzo 2021
    • Centro storico
  • Itinerario 'Bari e il suo sottosuolo'

    • 7 marzo 2021
    • Piazza Cattedrale, 28
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento