Visita agli altarini dell'Addolorata con il Circolo Acli Dalfino

Il culto dell’Addolorata a Bari Vecchia è tutt’oggi molto sentito e la sua diffusione ci perviene dalla dominazione spagnola nel corso del XVII secolo ma, il culto si rafforza ulteriormente dal 1700 ossia da quando Bari riuscì a superare una violenta epidemia di peste grazie all’intercessione della Madonna Addolorata. In seguito allo scampato pericolo, l’allora Amministrazione comunale dichiarò la Madonna Addolorata Protettrice di Bari  e il 15 di settembre data del festeggiamento solenne in Suo onore. La festività della Madonna Addolorata, da allora, continuò costantemente sino alla meta degli anni ’60 del XX sec., quando il Capitolo Metropolitano chiese all’allora Vescovo, mons. E. Nicodemo la soppressione della festa (ciò perché alla metà di settembre è presente, in città, la Fiera del Levante e quindi la ricorrenza religiosa coincideva con lo svolgersi della Fiera, ed anche perché il tutto comportava un oneroso conto tale da non poter essere più sopportato da parte del Comitato organizzatore formato dai marinai e contadini, i portatori della statua). Tuttavia il culto dell’ Addolorata si è conservato ed è sentito ancora oggi nella Città Vecchia di Bari con una particolare devozione di fede, infatti laddove c’è un’Edicola votiva dedicata all’Addolorata, in Suo onore viene allestito un altarino ornato di fiori e luci. Inoltre, nel gergo popolare l’Addolorata è conosciuta come “la Madonna de le gardeddere” perché  in passato galli e galline erano allevate negli ambienti domestici, sui terrazzi proprie case, ed allora si elevò la ricorrenza anche in tavola:………….“tirando il collo alla gallina- trà u’ cuedde a la gaddine -” e preparando uno squisito brodo, il brodo di gallina.

IL Circolo ACLI-DALFINO ha ripreso da diversi anni quest’antica tradizione devozionale ed organizza, per martedì 15 Settembre 2015a partire dalle h. 18,30 con incontro h. 18,15 in P.zza Cattedrale una visita guidata dedicata alla Madonna Addolorata con l’itinerario degli ALTARINI allestiti in Bari Vecchia davanti alle Edicole Votive dedicate alla Vergine che sono ben 24 collocate tra vicoli, corti e piazze della Città Vecchia.

 A termine c/o il Sottano de "CHEMA' JANINE" a Bari vecchia, vicinanze chiesa di S. Marco dei Veneziani, degustazione di prodotti gastronimici tipici per la festa dell'Addolorata: focaccia, tarallini, vino.

INFOTMAZIONI TEL. 080 5210355

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Appuntamento con i genitori di Giulio Regeni e l’avvocatessa Alessandra Ballerini per “Del Racconto, le colpe”

    • 3 marzo 2021
    • streaming

I più visti

  • Itinerario 'Bari sotto la città'

    • solo oggi
    • 28 febbraio 2021
    • Centro storico
  • Itinerario 'Bari e il suo sottosuolo'

    • solo oggi
    • 28 febbraio 2021
    • Piazza Cattedrale, 28
  • Conversano: tra archi e torri

    • solo oggi
    • 28 febbraio 2021
    • Centro Storico
  • I Modà in concerto al Palaflorio

    • dal 13 al 14 marzo 2021
    • Palaflorio
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BariToday è in caricamento