3 tecniche utili per studiare bene

Stai preparando un esame e non sai da dove partire? Scopri le tecniche per studiare in maniera efficiente e senza perdere tempo

Stai preparando un esame e non sai da dove partire? Allora hai sicuramente bisogno di imparare un buon metodo di studio che ti permetta di portare a casa quel tanto desiderato 30 e lode. Come si fa a studiare bene e senza intoppi, ma non per questo senza impegno? Innanzitutto si deve aumentare la qualità delle ore di studio che restano prima dell'esame.

Esistono delle tecniche di studio molto efficaci che permettono di centrare l'obiettivo. Scoprilo in questa breve guida seguendo 3 regole importanti.

  • 1. Importanza della pre-lettura

Delle strategie di lettura veloce aiutano a migliorare la qualità e di conseguenza la rapidità dello studio.

Si deve familiarizzare con il libro di testo o con gli appunti a disposizione magari leggendo i titoli, l'indice e sfogliando il libro.
Forse questa fase potrebbe risultare una perdita di tempo ma in seguito ritornerà utile perchè lo studio diverrà molto più scorrevole.

  • 2. Studio efficiente grazie alla tecnica ''sniper''​, quella dei tiratori scelti

Tecnica di studio sniper quella dei tiratori scelti  appunto i cosiddetti sniper dove ''un colpo, un bersaglio. Niente fortuna, solo abilità”.

Le risorse mentali sono preziose, ogni volta che si decide di aprire un libro di testo va fatto come se fosse l’unica occasione per apprendere quello che si studia. E' importante mettere da parte tutte le distrazioni come cellulare, chiacchierata con amici tra un paragrafo e l'altro e così via.

  • 3. Come ripetere ricordando i vecchi insegnamenti appresi durante la scuola materna

Per apprendere come studiare bene e velocemente occorre dare anche molta importanza alla rielaborazione, quella fase cruciale dello studio senza la quale non potrebbe esserci un vero apprendimento e senza apprendimento la memorizzazione finale che altrimenti diventerebbe meccanica, inutile e dispendiosa di energie.

Le mappe concettuali sono tra i migliori strumenti di rielaborazione. Occorre anche ricordare come diceva A. Einstein che ''Non hai veramente capito qualcosa fino a quando non sei in grado di spiegarlo a tua nonna''.

Si deve essere in grado di rielaborare a parole proprie il concetto e quindi spiegarlo ad un bambino della scuola materna attraverso esempi, similitudini e rielaborazioni chiare ed efficaci.

Ora tocca a te, buono studio!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Università: sempre meno iscritti alle ai corsi di laurea che offrono più possibilità lavorative

  • Scuola dell'infanzia: aperte le iscrizioni 2020/21

Torna su
BariToday è in caricamento