Lunedì, 14 Giugno 2021
energia

Energie rinnovabili, un impianto fotovoltaico alla Bosch di Modugno

Un investimento di 4,4 milioni di euro per un impianto fotovoltaico da 1,4 Mega Watt sul tetto dello stabilimento Bosch di Modugno. Obiettivo: produrre il 10% del fabbisogno energetico con fonti rinnovabili

14.000 mq di estensione, 1,4 Mega Watt di potenza, un investimento di 4,4 milioni di euro: questi i numeri del nuovo impianto fotovoltaico inaugurato oggi nello stabilimento Bosch di Modugno, il più grande insediamento produttivo del settore automotive in Puglia.
L'investimento rientra in un piano di ottimizzazione energetica attuato da qualche anno dalla casa produttrice tedesca, che mira a ridurre le emissioni del 20% rispetto al 2007 e ad aumentare l'efficienza energetica e la quota di energia prodotta da fonti alternative in tutti gli stabilimenti del mondo. Quella di Modugno è dunque una "sperimentazione" che nelle intenzioni dei manager Bosch dovrebbe gradualmente portare lo stabilimento a produrre il 10% del fabbisogno energetico attraverso fonti rinnovabili.

Secondo i dati forniti dalla stessa azienda, a Modugno si è già riusciti a ridurre del 20% le emissioni di CO2 che sono scese a 5.100 tonnellate nel primo trimestre 2011, rispetto alle 6.500 tonnellate prodotte nel 2010, grazie ad un'analisi sistematica del fabbisogno di ogni linea produttiva.


Lo stabilimento occupa attualmente 2.000 persone, impegnate nella produzione dei sistemi d'iniezione diesel Common (il 20% circa del totale mondiale) e di componentistica dei sistemi frenanti. Tra i clienti principali di Bosch per questi sistemi d'iniezione ci sono: il Gruppo Fiat, la Ford, la Kia, la Hyundai, la Mercedes, la Nissan, la Opel, il Gruppo PSA, la Renault e la Saab.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Energie rinnovabili, un impianto fotovoltaico alla Bosch di Modugno

BariToday è in caricamento