menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Federalberghi, a Bari gli hotel più 'ricicloni' d'Italia: "Differenziata tra il 60 e 70%"

Il presidente pugliese dell'associazione, Franco Caizzi, soddisfatto dei dati: "Crediamo nella virtuosa collaborazione con le istituzioni del territorio. La Federalberghi a Bari, ma anche in molti altri centri pugliesi, cosa significa fare impresa responsabile e attenta al territorio in cui opera"

Le strutture alberghiere di Bari sono le più virtuose d'Italia nella raccolta differenziata, con percentuali che vanno dal 60% al 70%, a seconda delle strutture con o senza ristorante. A dirlo sono i dati presentati questa mattina a Palazzo di Città, nel corso di una conferenza stampa tenuta dal presidente di Federalberghi Puglia, Francesco Caizzi, dal presidente di Amiu Puglia, Gianfranco Grandaliano, dall’assessore all’Ambiente del Comune di Bari, Pietro Petruzzelli, con la partecipazione del vice presidente vicario di Federalberghi Bari-Bat, Antonio Vasile e del neo presidente del Comitato Nazionale Giovani Albergatori, Marcello de Risi.

Un risultato frutto di una "buona pratica" degli albergatori baresi, in collaborazione con l’Amiu Puglia (l’azienda deputata all’igiene della città), che ora si arricchisce di un ulteriore tassello con l’impegno nella raccolta dei rifiuti di apparecchiature elettroniche ed elettriche (R.A.E.E.) negli appositi contenitori viola, e con la campagna contro l’abbandono indiscriminato dei mozziconi di sigaretta che prevede l’uso di apposite ceneriere esterne fornite dalla stessa azienda e curate e pulite dal personale degli hotel.

“La Federalberghi - ha dichiarato il presidente Caizzi - si è distinta negli ultimi anni per il suo impegno per una pratica del turismo, quale pezzo portante dell’economia dell’Italia, ma soprattutto della Puglia e del suo capoluogo, esercitata nel rispetto dell’ambiente, delle regole e con la capacità imprenditoriale di stare sul mercato nazionale e internazionale. Crediamo nella virtuosa collaborazione con le istituzioni del territorio, e la esercitiamo quando e dove è possibile. La Federalberghi a Bari, ma anche in molti altri centri pugliesi, cosa significa fare impresa responsabile e attenta al territorio in cui opera. Per raggiungere l’eccezionale risultato della nostra raccolta differenziata, certificato dall’Amiu Puglia, abbiamo destinato risorse importanti per la formazione e l’educazione ambientale dei nostri dipendenti e per la gestione delle isole ecologiche interne. Il Comune di Bari ha premiato questo nostro impegno accordandoci un piccolo sconto.” “Oggi – continua il presidente regionale degli albergatori – raddoppiamo lo sforzo con la raccolta dei rifiuti di apparecchiature elettroniche e la campagna contro l’abbandono indiscriminato delle cicche di sigarette. Questi interventi rappresentano per il Comune di Bari una buona economia nella gravosa spesa di conferimento in discarica e, soprattutto, sono le buone pratiche da additare a modello a tutto il sistema produttivo dei servizi, del commercio e delle Pmi. Riteniamo pertanto che ci vengano riconosciuti significativi incentivi all’onerosa tassazione locale, che è, come è noto, particolarmente pesante per il segmento alberghiero”.

Le buone pratiche di Bari – ha proposto il vice presidente di Federalberghi Bari-Bat Antonio Vasile – possono essere certamente estese a tutti i comuni pugliesi grazie a un accordo tra noi, che copriamo l’intero territorio regionale, e l’Amiu Puglia che opera ormai tra la provincia di Bari e quella di Foggia.” 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento