Medaglia d'oro 'green' allo Start up weekend: l'app sensibilizza utenti e aziende al riciclo

'Green cash' è stata sviluppata da un team di ragazza - tra cui un 13enne - in 58 ore durante la competizione dedicata alle nuove idee imprenditoriali. La finale si è tenuta in Fiera il 24 e 25 novembre

Il team vincitore dello Start up weekend (Foto nell'articolo: i team di Greathings e Restart)

Sensibilizzare gli utenti al riciclo attraverso il gioco e di sostenere le esigenze delle aziende attraverso un eco-compattatore brandizzato e riconoscibile, obiettivi raggiungibili attraverso un applicazione. È un primo posto 'green' per lo Start up weekend, la competizione tenutasi all'Impact Hub della Fiera del Levante e che ha visto trionfare un team di quattro ragazzi, tra cui un bambino di 13 anni.

Il podio

A vincere tra le nuove idee imprenditoriali è stato 'Green cash', realizzata in 58 ore, che permette agli utenti di ottenere vantaggi se si conferiscono i rifiuti in uno degli ecocompattatori  segnalati nella mappa fornita dall'app. Soddisfatto del risultato il capoteam, Ubaldo De Santis: "Ci tengo a sottolineare l’importanza umana di questo progetto - ha spiegato - che ha messo insieme ragazzi che hanno in comune l’amore per l’ambiente. Vedere che anche un preadolescente, con incredibili conoscenze informatiche, si interessa a questo tema fa ben sperare per il futuro". Sul podio salgono poi il progetto "Greathings" di Isabella Denora e "Re-Start" di Carmen Gagliardi.

GREATHINGS 2 CLASSIFICATO-2

Start up weekend 2018

Tre idee che si sono distinte tra le 25 presentate all'edizione 2018 dell'evento, progetto legato a 'Sprint', programma creato da Impact Hub Bari e coordinato da un board di regia formata da aziende partner, in sinergia con l’Università degli Studi di Bari, Confindustria e Community Partner da sempre attive nel territorio. In 10 hanno raggiunto la fase finale, sviluppando il loro concept in 54 ore tra il 24 e 25 novembre. Con la novità che l'evento si è allargato anche alle realtà dell’imprenditoria già avviata, sempre pronta a dare feedback e consigli, e degli investitori alla ricerca di progetti interessanti.

RESTART 3 CLASSIFICATO-2

“Il nostro lavoro –continua Diego Antonacci, co-founder Impact Hub Bari - quindi è stato indirizzato ad aumentare il livello qualitativo del nostro territorio, e fomentare un ecosistema di attori che permetta alle startup di nascere e crescere nel migliore dei modi. Grazie al lavoro di tutto l'ecosistema, la nostra Regione pian piano sta diventando un luogo "startup friendly". La strada intrapresa è quella giusta e il 2019 sarà l'anno di svolta su questo percorso”.

Un rete che si allarga sempre di più, quella di 'Sprint': Oltre 32 gli eventi e 2mila i soggetti coinvolti tra professionisti, startup, studenti, istituzioni, innovatori, imprese e scuole, coinvolte nel cuore della Puglia, sperimentando l’open innovation e l’innovazione digitale nei processi dell’industria, investendo in ricerca e sviluppo e attivando nuove modalità di scouting e recruiting di talenti e personale qualificato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

  • Calano le occupazioni delle terapie intensive covid in Puglia: migliora anche il trend dei contagi sui tamponi eseguiti

Torna su
BariToday è in caricamento