Green

Un'area protetta dalla collina al mare, "Presto un disegno di legge per il Parco Lama San Giorgio e Giotta"

L'annuncio dell'assessore all'Urbanistica Pisicchio: interessato un territorio di circa 4600 ettari, tra i Comuni di Bari, Triggiano, Noicattaro, Rutigliano, Casamassima, Sammichele di Bari e Gioia del Colle

Foto FB Comitato Intercomunale Per Il Parco Lama San Giorgio/Giotta

Un'area naturale protetta di circa 4600 ettari, che si estende dalla collina al mare, sviluppandosi tra i Comuni di Bari, Triggiano, Noicattaro, Rutigliano, Casamassima, Sammichele di Bari e Gioia del Colle. Dovrebbe arrivare a breve il disegno di legge per l'istituzione del parco naturale regionale Lama San Giorgio e Giotta. Ad annunciarlo è l'assessore regionale all'Urbanistica Alfonso Pisicchio, a margine della consultazione con Comuni e associazioni avvenuta ieri in Fiera.

"Questa mattina - ha spiegato Pisicchio - abbiamo effettuato una riflessione ad alta voce con i soggetti interessati – ha affermato Pisicchio – un metodo utile che proseguirà nei prossimi giorni. Vogliamo un chiarimento definitivo perché l’istituzione del Parco deve avvenire in maniera trasparente senza momenti di scarsa chiarezza che possono avere effetti negativi sull’avvio del Parco stesso. La bozza di disegno di legge istitutiva sarà sottoposta a tutti gli Enti interessati al fine di raccogliere ulteriori suggerimenti e sollecitazioni prima che il testo giunga in Commissione per la discussione. Con la Conferenza dei Servizi dello scorso 27 luglio è stata definita la perimetrazione del Parco, l’iter è ormai nella sua fase conclusiva".

L'ipotesi di costituzione del parco, avanzata da tempo, sembra dunque essere arrivata ora alla sua attuazione. Il territorio individuato, spiega una nota della Regione, ha "un notevole interesse paesaggistico e archeologico per la presenza di lame, fiumi e boschi".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'area protetta dalla collina al mare, "Presto un disegno di legge per il Parco Lama San Giorgio e Giotta"

BariToday è in caricamento