Mercoledì, 23 Giugno 2021
life

Tassa sui rifiuti, dal 2013 stangata per chi non fa la raccolta differenziata

Da gennaio 2013 in vigore la nuova ecotassa legata alla raccolta differenziata, che rischia di trasformarsi in una vera e propria "stangata" per chi non adotterà l'abitudine di differenziare i rifiuti. Vendola: "Nel 2012 campagna ossessiva sul tema"

Una cattiva abitudine che rischia di tradursi anche in un danno economico per i cittadini pugliesi. Sono le parole con cui il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola commenta la "pigrizia" dei pugliesi nell'effettuare la raccolta differenziata in relazione all'entrata in vigore, a partire dal gennaio 2013, della nuova "ecotassa". Il calcolo della nuova tassa sui rifiuti, infatti, sarà legato ai livelli di raccolta differenziata raggiunti dai cittadini pugliesi: più bassi saranno questi livelli, più salata sarà la tassa.

"I cittadini - precisa il governatore - devono sapere che quello che faranno dal primo gennaio del 2012 avrà effetto dal primo gennaio del 2013".  "Per questo nel 2012 - sottolinea Vendola - faremo una campagna ossessiva sul tema della raccolta differenziata perché ogni cittadino deve sapere che ogni volta che raccoglie l'alluminio, la plastica o l'umido nel singolo sacchetto, sta risparmiando qualche centesimo di euro che, nel corso dell'anno, significa un bel gruzzolo".

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa sui rifiuti, dal 2013 stangata per chi non fa la raccolta differenziata

BariToday è in caricamento