Domenica, 13 Giugno 2021
life Murat

Raccolta differenziata: pronta al via la nuova campagna per i ristoratori

A Bari vecchia a breve verrà attuata a pieno regime una nuova metodologia per la raccolta differenziata per i ristoratori. Abbiamo sentito quindi i pareri di alcuni di loro e del presidente della circoscrizione Ferorelli

Spesso andando in giro nella città vecchia, soprattutto nella zona che brulica di locali notturni, capita di trovare una quantità piuttosto evidente di rifiuti. Di sovente, infatti, è inevitabile ritrovarsi fra i piedi bottiglie e bicchieri di plastica vuoti, contenitori di pizze o altre cibarie varie, carte e via discorrendo. A tal proposito, dovrebbe nel giro di qualche settimana entrare in piena attivazione il nuovo progetto relativo alla raccolta differenziata obbligatoria per i ristoratori della città vecchia: è prevista, infatti, l'installazione in luoghi predefiniti di raccoglitori per la raccolta differenziata messi a disposizione dall'Amiu. Tali contenitori saranno accessibili solo attraverso delle chiavi messe a disposizione dei ristoratori al fine proprio di permettere solo a tale categoria l'utilizzo di questi particolari raccoglitori. A spiegarci meglio la situazione è stato il presidente della circoscrizione San Nicola-Murat Mario Ferorelli che ci ha spiegato: "Il progetto relativo alla raccolta differenziata obbligatoria per i ristoratori è un progetto oggetto di ordinanza già da qualche tempo anche se, fino ad ora, non è stato molto rispettato dai ristoratori. Questo soprattutto a Bari vecchia perchè inizialmente prevedeva che i ristoratori avessero i raccoglitori dei rifiuti all'interno della propria attività. Tale obbligo, però, crea e ha creato dei problemi perchè, essendo i locali piuttosto piccoli, non c'è abbastanza spazio per tenere i raccoglitori. La novità di questi giorni - prosegue Ferorelli - è che l'Amiu ha messo a disposizione dei contenitori esterni per i ristoratori che avranno delle chiavi per aprire tali raccoglitori". Sulle modalità e gli orari dell'attuazione, Ferorelli specifica: "Qualche raccoglitore è stato già, diciamo in via sperimentale, piazzato in zona. Comunque fra qualche tempo verranno resi disponibili gli altri in modo totale. Per i dettagli relativi alle date di 'installazione' e gli orari di ritiro dei rifiuti da parte dell'Amiu non c'è ancora una definizione ben precisa in quanto la circolare non è stata ancora distribuita. Sostanzialmente, dovrebbero essere quelli delle chiusure dei negozi ossia dalle 14 alle 16 e dalle 21 alle 22".

In virtù ti quanto dettoci da Ferorelli, abbiamo sentito i pareri di due ristoratori attivi nella citta vecchia. A loro abbiamo chiesto se già in passato attuavano qualche tipo di raccolta differenziata e cosa ne pensano di questo nuovo progetto alle porte. "Ho provato in passato a mettere i contenitori per la raccolta differenziata nel mio locale - dice il proprietario di un pub - ma creava problemi di spazio e passaggio e sono stato costretto a rimuoverli. Se sono d'accordo con l'iniziativa dei cassonetti per i soli ristoratori? Certo. In questo modo potremo fare la raccolta senza doverci preoccupare ne di reperire i raccoglitori ne tantomeno di ritagliarci dello spazio fisico dove piazzarli".

"Devo ammettere - ci dice un altro commerciante - che in passato non sono riuscito per vari motivi a fare efficacemente la raccolta differenziata. Questo progetto, però, mi darà la possibilità di farla in maniera cospicua e continua. Ritengo che tale idea sia molto utile e interessante e spero che quanti più ristoratori possibili della zona possano aderirvi. In alcuni giorni della settimana per strada si notano davvero troppi rifiuti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata: pronta al via la nuova campagna per i ristoratori

BariToday è in caricamento