menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Decaro a bordo di un'auto del car sharing

Il sindaco Decaro a bordo di un'auto del car sharing

Car sharing, arrivano nuove auto

Dal weekend alle sette vetture già in servizio se ne sono aggiunte altre quattro. I primi numeri dell'utilizzo: nello scorso fine settimana sono state effettuate 25 corse

Nuove auto per il servizio e numeri delle corse in aumento: il car sharing cittadino 'prende quota'. Tra sabato 6 e domenica 7 febbraio alle sette vetture inizialmente impiegate nel servizio se ne sono aggiunte altre quattro. Nelle stesse giornate sono state effettuate rispettivamente 20 e 5 corse, con una percorrenza media di 5,5 km.

Da lunedì sera inoltre altre due auto elettriche Nissan Leaf sono disponibili negli stalli di via G. Petroni 103 e largo due Giugno (nei pressi del park and ride), per un totale di tredici vetture in circolazione in città.

Nei prossimi giorni saranno inoltre immesse in circolazione due vetture al giorno fino a raggiungere il numero complessivo di trenta auto previsto dal bando per l’affidamento in gestione del car sharing cittadino.

Il servizio - ricorda ACI Global - funziona senza costi di abbonamento. Le tariffe a “minuto in movimento”, comprensive di consumi, variano, a seconda della tipologia di utilizzo, da 0,29 € al minuto, quando avviene con prenotazione anticipata, con presa e rilascio presso parcheggi predefiniti, fino a 0.39 € al minuto per la modalità d’uso cosiddetta a “flusso libero”, con presa dell’auto disponibile più vicina entro i 30 minuti dall’opzione. La tariffa scende a 0,05 € al minuto quando l’auto è parcheggiata. Solo se il noleggio supera i 50 km di percorrenza, si pagheranno 0,10 € per ogni km in eccesso. Le auto del car sharing, con il logo GirAci, hanno diritto all’accesso illimitato alla ZTL e alla sosta gratuita nei parcheggi a strisce blu e in quelli destinati a residenti.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento