Mercoledì, 23 Giugno 2021
mobilità

Mobilità sostenibile, Bari al 35° posto su 50 città italiane

Tra i parametri presi in considerazione, l'utilizzo del bike sharing, che nel nel biennio 2008-2010 registra di un incremento di circa 450 iscritti, attestandosi su un rapporto di 33 utenti ogni 10.000 abitanti (contro i 179 di Brescia, prima in classifica)

Mezzi pubblici, car sharing, bike sharing: quanto è "sostenibile" il modo di spostarsi dei baresi? Ancora poco, almeno secondo i dati contenuti nel rapporto Mobilità 2011 pubblicato in questi giorni, in cui Bari figura al 35° posto su 50 città italiane prese in esame.

In un Paese in cui la media dei cittadini che si spostano con l'auto privata supera di parecchio quella delle 50 città europee facenti parti dell'"Osservatorio europeo sulla mobilità", anche a Bari la mobilità sostenibile stenta a crescere. Nel biennio 2008-2010 i dati relativi al bike sharing, unici disponibili per il capoluogo pugliese, registrano una crescita del numero di utenti, anche se abbastanza contenuta: gli iscritti al servizio, infatti, passano dalle 600 unità del 2008 alle 1.050 del 2010, con un rapporto di 33 utilizzatori del bike sharing ogni 10.000 abitanti. Un dato sicuramente in crescita, ma ben lontano dai 179 utenti di Brescia, prima in Italia per il rapporto utenti bike sharing/popolazione, e quarta nella classifica generale, mentre a conquistare le prime tre posizioni sono sempre tre città settentrionali: Torino, Venezia e Milano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobilità sostenibile, Bari al 35° posto su 50 città italiane

BariToday è in caricamento