Green

Legambiente premia il "mare più bello", Polignano conserva le 4 vele blu

Presentati i dati della 'Guida Blu' edita dall'associazione ambientalista insieme al Touring Club. La località balneare del barese vede riconfermato il riconoscimento che premia i Comuni che hanno saputo meglio coniugare turismo e sostenibilità

C'è anche Polignano tra le località della 'Guida Blu 2014' stilata da Legambiente e Touring Club. La guida, dal titolo "Il mare più bello", seleziona annualmente le località costiere italiane (sia marine che lacustri) che hanno saputo coniugare con successo turismo e sostenibilità, realizzando una gestione sostenibile del territorio, salvaguardando il paesaggio e offrendo servizi nel pieno rispetto dell’ambiente.

I PARAMETRI CONSIDERATI - Il giudizio attribuito a ciascuna località, dalle 5 vele assegnate alle migliori fino a 1 vela, è frutto di valutazioni approfondite. I parametri (21 indicatori) sono suddivisi in due principali categorie: qualità ambientali e qualità dei servizi ricettivi. Lo stato di conservazione del territorio e del paesaggio, la qualità dell’accoglienza, la pulizia del mare e delle spiagge, la presenza di servizi per disabili, le iniziative nel campo della gestione sostenibile del ciclo dei rifiuti, della mobilità, del risparmio idrico ed energetico e la presenza di parchi e aree marine protette, costituiscono per Legambiente chiari indicatori di merito.

LE VELE ASSEGNATE ALLA PUGLIA - I dati pugliesi de la Guida “Il mare più bello” sono stati presentati in conferenza stampa, questa mattina a Bari, da Francesco Tarantini, Presidente di Legambiente Puglia alla presenza di Angela Barbanente, Vice Presidente della Regione Puglia, Marco Potì, Sindaco di Melendugno, Luciano Cariddi, Sindaco di Otranto e Gianfranco Coppola, Sindaco di Ostuni quali rappresentanti dei Comuni premiati con le 5 vele. Le località a 4 vele sono state invece sei: Castro (Le), Chieuti (Fg), Diso (Le), Fasano (Br), Nardò (Le)  e Polignano a Mare (Ba). In 16 località sventolano 3 vele, e in 12 sventolano 2 vele. Chiude la classifica Castellaneta (Ta) con una sola vela. Nella classifica nazionale delle località a 5 vele, i Comuni di Ostuni, Otranto e Melendugno si sono piazzati rispettivamente al 4°, 7° e 8° posto. 

LA CAMPAGNA SOCIAL -  Quest’anno la Guida “Il Mare più bello” diventa anche social. Tutte le novità, gli approfondimenti, gli appuntamenti saranno disponibili sulla pagina facebook: www.facebook.com/ilmarepiùbello. Una sorta di community che raccoglie le località che in questi anni si sono trovate al vertice classifica della Guida Blu con l’obiettivo di condividere buone pratiche e migliorare le proprie performance di sostenibilità ambientale. Sempre in tema di social network, Legambiente lancia anche quest’anno l’invito a scegliere e segnalare entro il 23 luglio, attraverso il sito internet (www.legambiente.it/lapiubella) e sui social network con #laspiaggiapiùbella), la spiaggia più bella d’Italia per individuare i dieci lidi più affascinanti, caratteristici e speciali del Belpaese, quelli che hanno fatto della bellezza la propria principale risorsa. Insieme al nome della spiaggia l’associazione ambientalista invita anche a motivarne la scelta, perché la bellezza non è solo un dato estetico. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legambiente premia il "mare più bello", Polignano conserva le 4 vele blu

BariToday è in caricamento