Raccolta del vetro, la Puglia resta indietro. E Bari non raggiunge la media regionale

Nel 2013 la media nella regione è stata di 13,3 kg per abitante, contro i 17,8 kg/b del Sud in generale. Ancora più basso il dato del capoluogo pugliese

Nel Mezzogiorno la raccolta differenziata del vetro continua a crescere, ma la Puglia resta indietro, attestandosi al di sotto della media delle regioni meridionali. E' quanto emerge dai dati presentati ieri a Bari durante il convegno "Raccolta differenziata del vetro, costo o opportunità?", promosso da CoReVe, il Consorzio per il Recupero del Vetro da imballaggi e Anci, l'Associazione dei Comuni d'Italia.

Nel 2013 il Sud ha fatto registrare un +8,3% nella raccolta dei rifiuti in vetro, attestandosi su una media di 17,8 kg per abitante. Un dato positivo, in confronto alla crescita registrata nelle altre zone d'Italia (il Centro si attesta sul +1,0%, con 23,4kg/ab, ed il Nord sul +1,5, con 39,8kg/ab), anche se ancora lontano dalla media nazionale dei 28,9 kg per abitante.

In questo quadro di progressivo miglioramento, tuttavia, la nostra regione resta indietro. La Puglia, infatti, nel 2013 si è fermata a 13,3 kg per abitante. E nella classifica delle province pugliesi, anche la città di Bari non brilla. A fare meglio di tutte è invece Brindisi, che con i suoi 20,2 kg/ab supera anche la media meridionale. Segue Lecce, dove si registrano 16,4 kg/ab. In provincia di Bari la raccolta del vetro è di 12,6 kg per abitante, nel foggiano si attesta a 12,4 kg/ab, nella Bat a 11,6 kg/ab e nel tarantino a 8,1 kg/ab.

"In questa regione si può e si deve migliorare", ha commentato Franco Grisan, Presidente del Coreve, il quale ha poi ricordato come sia "importante insistere per una raccolta differenziata attenta e precisa che punti all'eccellenza".

Negli ultimi anni, i progetti avviati da alcuni Comuni anche in Puglia sono riusciti a coinvolgere in maniera attiva i cittadini, dando risultati positivi. Tuttavia i 39,8 kg procapite raggiunti dalle regioni del nord sono ancora lontani, ed è quella - è stato spiegato nel convegno - la percentuale da raggiungere per far sì che l’Italia possa centrare, nel 2020, l'obiettivo di un tasso di riciclo pari all’80% posto dalle direttive europee. Oggi l’Italia raggiunge il 72,9%.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Uccide fidanzato della ex, accoltella la ragazza e il padre della vittima. arrestato 26enne a Bitetto

  • Pestato brutalmente per strada, morto dopo due giorni di agonia in ospedale. arrestato pregiudicato al San Paolo

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento