Collari per gli amici a 4 zampe: come scegliere quello giusto

La passeggiata deve essere un momento sereno e felice sia per voi che per il vostro cane. Il collare deve essere comodo e confortevole. Ecco una guida sui vari modelli e caratteristiche

I nostri amici a 4 zampe hanno bisogno di camminare, di godere delle passeggiate all'aria aperta ma per poterlo fare occorre anche attrezzarsi con un buon guinzaglio, un collare o una pettorina. Esistono una varietà infinita di collari, in materiali, forme, disegni e colori diversi. Tre sono i modelli base: a fascetta, a semistrozzo e a strozzo. Vediamo quali sono le differenze e quando è meglio scegliere l’uno piuttosto che l’altro. 

Tipologie di collare

  1. Collare a fascetta: è costituito da una fascetta interamente in tessuto, nylon o cuoio che fa il giro completo intorno al collo del cane. Si allaccia con una fibbia o con un moschettone regolabile, come le nostre cinture, e quindi ha un certo grado di adattabilità alle dimensioni del cane.

  2. Collare a semistrozzo: è costituito da due parti, una in catena, nylon, tessuto o cuoio con due anelli alle estremità, e una seconda parte a catena che passa in questi due anelli e termina con entrambe le estremità su un terzo anello a cui viene agganciato il moschettone del guinzaglio. Così detto perché stringente ma solo fino a un certo punto (quando i due estremi della prima porzione del collare si sono avvicinati completamente non si può andare oltre).

  3. Collare a strozzo: è costituito da un'unica porzione, tutta a catena, provvista di due anelli agli estremi, di cui uno scorre per tutta la lunghezza del collare mentre l'altro serve per agganciare il moschettone del guinzaglio. 

Come scegliere quello più adatto al nostro caso

La passeggiata deve essere un momento sereno e felice sia per voi che per il vostro cane. Il collare deve essere, quindi, confortevole e non strozzare se dovesse tirare, ma semplicemente frenare. Sulla base di questo principio di può passare a considerare pregi e difetti di ciascun tipo di collare e decidere quale acquistare.

Collare a fascetta - vantaggi e consigli per l’utilizzo

È l’ideale anche per i cani di piccola taglia o per i cani che non sono mai stati abituati ad andare al guinzaglio. Il fatto che sia regolabile entro un certo range di lunghezza lo rende perfetto per i cuccioli che crescono molto in fretta, soprattutto nei primi mesi.

La misura

La misura va scelta attentamente. Il collare non deve essere troppo stretto, ma nemmeno troppo largo, altrimenti il cane potrebbe sfilarselo. La misura ideale è quella che consente di infilare almeno due dita tra collare e collo quando indossato. 

Il materiale

La scelta del materiale dipende sostanzialmente dai gusti, come per disegni e colore. Tuttavia, quelli in nylon o tessuto sono molto morbidi e leggeri, e salvaguardano di più il pelo rispetto a quelli in cuoio, sono quindi più adatti per l’uso quotidiano. Meglio evitare, invece, i collari con troppi accessori che appesantiscono inutilmente o che potrebbero diventare pericolosi per voi o per il cane.

Collari a strozzo e semistrozzo - vantaggi e consigli di utilizzo

Si infilano facilmente e si regolano da sé una volta indossati. Inoltre, salvaguardano di più il pelo rispetto ai collari a fascetta se li si sceglie con maglie della catena proporzionate alla taglia del cane. Si dovrebbe però evitare l’uso continuativo perché sono pesanti e potrebbero diventare pericolosi qualora si agganciassero da qualche parte mentre il cane gioca o si muove.

Adatti per quali cani?

Sono adatti per cani di media e grosso taglia, già abituati a non tirare al guinzaglio e senza problemi di salute. Non vanno bene invece per i cuccioli o per i cani alla loro prima esperienza, né per i cani di piccola taglia o che non hanno apparato muscolare molto sviluppato. Da evitare assolutamente anche nei cani con ferite o disturbi muscolari a livello del collo e in quelli con difficoltà respiratorie, come nelle razze a canna nasale corta.

Esperienza ed equilibrio

Il loro uso richiede esperienza ed equilibrio da parte del conduttore. Se usati in modo scorretto possono causare seri danni al cane o fargli male, generando ansia e paura che renderebbero vano lo scopo educativo e protettivo dell’uso di collare e guinzaglio. L’uso andrebbe quindi riservato a personale professionista in circostanze ben precise.

Dove acquistare collari a Bari, alcuni riferimenti:

Pet's Market Italia Via Camillo Rosalba, 59

Mister Dog Show Room Via Giulio Petroni, 91

Al Paradiso del Cane Via Luigi Zuppetta, 4

Cucciolandia Corso Umberto I, 19 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Riecco Checco Zalone: ecco il manifesto di 'Tolo Tolo, il film al Cinema dal 1 gennaio 2020

  • Isabella, la Monica Bellucci di Molfetta che ha rubato il cuore all'ex tronista Francesco Monte: "E' speciale perché è normale"

  • Operazione antimafia nel Barese: 54 arresti e due anni di indagini, così è stato disarticolato il clan D'Abramo-Sforza

  • Trovato morto nelle acque di Palese: per i familiari Roberto è stato ucciso, per la Procura incidente o malore

Torna su
BariToday è in caricamento