Pubblicazioni di matrimonio: cosa sono, a che servono e come si chiedono a Bari

Una delle tappe fondamentali prima del matrimonio è la pubblicazione delle intenzione degli sposi.Tutto quello che c'è da sapere

Le pubblicazioni di matrimonio annunciano formalmente il matrimonio che due persone vogliono contrarre e devono essere prenotate a cura degli interessati.
Le pubblicazioni di matrimonio devono rimanere esposte all’Albo Pretorio online, consultabili anche presso la Ripartizione Servizi Demografici, Elettorali e Statistici, e nei Comuni di residenza dei futuri coniugi, per almeno otto giorni.
I futuri sposi devono essere maggiorenni e uno di essi deve essere residente nel Comune di Bari. Se gli sposi hanno un’età compresa tra i 16 e i 18 anni occorre l’autorizzazione del giudice tutelare; se minori di 16 anni non possono contrarre matrimonio.
Sia nel caso di matrimonio civile che nel caso di matrimonio religioso, i futuri sposi devono recarsi presso l’Ufficio Pubblicazioni dello Stato Civile del Comune di Bari per rilasciare una dichiarazione scritta (il modulo è disponibile presso il suddetto ufficio). Il servizio è attivo nella sede centrale in Largo Fraccacreta e presso le delegazioni di Carbonara, Palese, S. Spirito e Torre a Mare.
Se uno dei futuri sposi è cittadino straniero e non comprende la lingua italiana, deve farsi assistere da un interprete.

Come fare

È anche possibile procedere alla pubblicazione mediante l’istituto della procura speciale, nel caso in cui uno degli sposi non possa presentarsi personalmente presso gli uffici.

I futuri sposi sono gli unici soggetti a potersi interfacciare con gli Ufficiali di Stato Civile per perfezionare la procedura di pubblicazione a garanzia del corretto, regolare ed efficiente lavoro dell'Ufficio, trattandosi di mera attività amministrativa. Possono accedere all'ufficio Pubblicazioni di matrimonio oltre ai nubendi massimo 2 parenti per nubendo

Nel caso di matrimonio religioso, decorsi undici giorni dall’affissione delle pubblicazioni, viene rilasciato il nulla osta per la celebrazione del matrimonio in Chiesa.

DOCUMENTI DA ALLEGARE
I documenti vengono acquisiti direttamente dall’Ufficio Pubblicazioni. Nel caso di matrimonio religioso serve la richiesta di pubblicazione rilasciata dal Parroco della Chiesa scelta.
Nel caso di matrimonio con un cittadino di altra nazionalità occorre la copia del documento di identità in corso di validità di quest’ultimo, nonché il nulla-osta rilasciato dal Consolato di appartenenza con sede in Italia.

Gli uffici a cui rivolgersi nel comune di Bari

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Ultimo giorno di zona gialla, da domani la Puglia torna in arancione: cambiano regole e divieti

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

Torna su
BariToday è in caricamento