Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

Conosciuto anche come vedova nera mediterranea o vedova nera europea, la malmignatta è un ragno che appartiene alla famiglia Theridiidae e al genere Latrodectus come appunto la vedova nera. Ecco i consigli utili per essere preparati

Conosciuto anche come vedova nera mediterranea o vedova nera europea, la malmignatta è un ragno che appartiene alla famiglia Theridiidae e al genere Latrodectus come appunto la vedova nera. Vive generalmente in luoghi secchi e brulli. Spesso si incontra nella macchia mediterranea bassa, nelle praterie e tra le sterpaglie e i sassi dei muretti a secco tipici della nostra Puglia. 

Come riconoscerla

La malmignatta è di colore nero, ha delle macchie rosse sull'addome che possono variare in dimensione e numero. Le femmine invece presentano generalmente tredici macchie di colore rosso. Insieme al ragno violino è uno dei ragni più pericolosi in Italia.

E' velenosa?

Solo il morso degli esemplari femmina è molto pericoloso per gli uomini. Gli esemplari maschi invece hanno dimensioni molto piccole per cui non riescono ad affondare i loro morso nella pelle. Il veleno delle femmine è molto pericoloso perchè agisce sul sistema nervoso. Oltre a provocare un forte dolore nella zona in cui ha attaccato capita che nel giro di 24 ore inizino a manifestarsi gli effetti del veleno.

I sintomi

Chi viene morso da questo ragno inizia ad accusare forti dolori muscolari che dalla zona del morso si propagano in tutto il corpo. Sopraggiungono i crampi nella parte addominale e si avverte un forte mal di testa, vertigini, nausea e vomito. Si hanno anche tremori, sudorazioni e tachicardia e nei casi più gravi shock anafilattico e coma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cosa fare

Generalmente è molto difficile che ci si possa imbattere nel ragno. Questo accade solitamente ai contadini o ai quei poveri sfortunati che lavorano in prossimità dei luoghi dove nidifica il ragno. Se qualcuno viene malauguratamente morso non sono assolutamente consigliati i metodi fai da te. E' opportuno recarsi presso l'ospedale più vicino. Il veleno si diffonde velocemente in tutto il corpo attraverso la circolazione linfatica ed ematica. Nei casi più gravi è opportuno somministrare l'antidoto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

  • Tre nuovi casi di Coronavirus in Puglia: un contagio registrato in provincia di Bari

  • Vento forte e rischio temporali, maltempo in arrivo anche sul Barese

  • Traffico di droga, spaccio e auto rubate: blitz dei carabinieri nel Barese, sei arresti

Torna su
BariToday è in caricamento