menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccini obbligatori da 0 a 16 anni: i documenti da presentare per l'iscrizione a scuola

In vigore da quest'anno l'obbligo di effettuare le dieci vaccinazioni stabilite per legge: esse sono un requisito essenziale per l'iscrizione a nido e scuola materna. Ecco qual è la documentazione richiesta

Sono in tutto 10 le vaccinazioni obbligatorie per bambini e ragazzi fino a 16 anni previste nel decreto del governo convertito in legge a luglio. 

Vaccini obbligatori: requisito per l'iscrizione a nidi e scuole d'infanzia

In particolare, il rispetto degli obblighi vaccinali diventa un requisito per l’ammissione all’asilo nido e alle scuole dell’infanzia (per i bambini da 0 a 6 anni).

Dalla scuola primaria (scuola elementare) in poi , invece, i bambini e i ragazzi possono accedere comunque a scuola e fare gli esami, ma, in caso non siano stati rispettati gli obblighi, viene attivato dalla Asl un percorso di recupero della vaccinazione ed è possibile incorrere in sanzioni amministrative da 100 a 500 euro. La data ultima per la presentazione della documentazione (scuole dell'obbligo) è il 31 ottobre 2017.

Sono esonerati dall’obbligo i bambini e i ragazzi già immunizzati a seguito di malattia naturale, e i bambini che presentano specifiche condizioni cliniche che rappresentano una controindicazione permanente e/o temporanea alle vaccinazioni.

Vaccini: quali sono quelli obbligatori

La documentazione richiesta

Vediamo dunque, secondo le linee guida fornite di recente dalla Regione Puglia, quale documentazione va presentata a seconda dei casi. La documentazione, si legge sul sito del Ministero della salute, va presentata entro il 10 settembre 2017.

- in caso di avvenuta vaccinazione, occorre presentare il libretto o il certificato delle vaccinazioni oppure un'autocertificazione, resa ai sensi del DPR 445/2000, che comprovi l'avvenuta vaccinazione e che dovrà essere sostituita, entro il 10 marzo 2018, dai documenti ufficiali, cioè libretto o certificato delle vaccinazioni. La mancata presentazione dei documenti ufficiali comporta la decadenza dell'iscrizione.

- in caso di vaccinazione non ancora effettuata ma prenotata, occorre presentare l'attestazione fornita dalla Asl di appartenenza che dimostri la prenotazione della vaccinazione.

- in caso di esonero dalla vaccinazione, è obbligatorio presentare la relativa documentazione rilasciata dalle strutture sanitarie che attesti la motivazione dell'esonero.

Centri di vaccinazione a Bari e provincia: numeri e indirizzi

Per avere informazioni, il Ministero ha comunque predisposto il numero gratuito 1500, disponibile dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 16, a cui risponderanno medici esperti del Ministero della Salute.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento