In viaggio con Android Auto: come funziona e come installarlo a Bari

Cos'è Android Auto? Accosta e ti diremo tutto quello che devi sapere

©Digital Trends

Non esistono più le auto di una volta....e meno male! Sì perchè ora le auto oltre ad essere più sicure hanno una marcia in più grazie all'elettronica. Hanno infatti a bordo diversi sistemi che le rendono più sofisticate e ricche di funzionalità. Uno tra questi è Android Auto, un'interfaccia semplice e intuitiva che consente di utilizzare alcune funzionalità del nostro smartphone attraverso il display del navigatore dell'automobile. Basterà collegare il nostro cellulare al sistema d'infotainment della nostra vettura per avere a disposizione una nuova interfaccia con diverse ed utili applicazioni da Google Maps a Spotify. 

Vediamo, quindi, come configurare Android Auto e i servizi offerti da questa piattaforma.

Android Auto: installazione

La prima operazione da effettuare è verificare se il sistema di infotainment della vostra vettura include Android Auto. E’ possibile visualizzare tutti i modelli di auto e di stereo compatibili grazie alla lista ufficiale sul sito Android.com.

Una volta eseguito questo passaggio è necessario installare sul proprio smartphone Android, l’applicazione gratuita Android Auto. App che può essere utilizzata anche direttamente sul cellulare senza il collegamento alla nostra vettura.

Terminata l’installazione è ora possibile collegare lo smartphone alla vettura tramite un comune cavetto USB, utile per abilitare l’interfaccia di Android Auto. Google ha anche sviluppato una modalità di connessione senza fili. Per utilizzare Android Auto Wireless serve però un sistema d’infotainment ed uno smartphone compatibile con questo sistema di collegamento.

Come usare Android Auto

Terminata la configurazione sarà ora disponibile sul display della nostra auto una nuova interfaccia dedicata, chiara e di facile utilizzo. Interfaccia utente controllabile tramite i tradizionali pulsanti touch, attraverso i comandi sul volante, se supportati, e anche utilizzando la nostra voce.

Funzioni vocali attivabili facendo tap sull’icona del microfono presente in alto a sinistra, premendo il pulsante apposito collocato sul volante della macchina (se presente) o pronunciando il noto comando vocale “Ok Google” che attiva varie funzioni: ad esempio  “Ok Google portami a casa” “Ok Google apri Spotify”“Ok Google chiama Mamma” o “Ok Google invia un messaggio a Marco” e altro ancora. 

Android Auto consente infatti la completa gestione di chiamate, della messaggistica (WhatsApp, Sms, ecc) con la possibilità di leggere i messaggi in arrivo e di dettare a voce una risposta o impostarne una automatica.

Tra le funzionalità di Android Auto troviamo inoltre la Navigazione che sfrutta la nota app Google Maps e la voce Musica che consente l’accesso a vari servizi di streaming audio come ad esempio TuneIn, Spotify, Deezer e Google Play Music.

Android Auto: gli accessori più venduti sul web

Concessionarie a Bari

Concessionaria Hyundai Autoplanet e veicoli multibrand Via La Pira Giorgio, 64

Gruppo Marino - Concessionaria Opel  Viale Japigia, 176

Moving Center Group Via Napoli, 364

Radicci Automobili  Str. Privata Stoppelli, 6

Volkswagen Zentrum  Viale Zippitelli Francesco, 8/d

Maldarizzi Automotive Group Via Guglielmo Oberdan, 2

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola in Puglia, didattica a distanza e vaccinazioni a tappeto per il personale: in arrivo la nuova ordinanza

  • Scuola in Puglia, verso la nuova ordinanza: didattica a distanza fino al 5 marzo, obiettivo vaccinare il personale

  • La pantera fa davvero paura, è massima allerta nel Barese: "Fate attenzione". Fioccano segnalazioni e fake news

  • Scuola a distanza per contrastare il Covid, il Tar accoglie ricorso e sospende l'ordinanza della Regione Puglia

  • Lolita Lobosco, Bari in tv è bellissima ma sui social piovono critiche:"Quell'accento una forzatura, noi non parliamo così"

  • Lopalco propone di allungare l'ordinanza per la didattica digitale: "Prorogarla fino a primavera, rischio varianti alto"

Torna su
BariToday è in caricamento