Cambio gomme: è arrivato il momento di montare gli pneumatici invernali

E' importante installare pneumatici adeguati alla stagione invernale per non incorrere in sanzioni e avere una maggiore sicurezza su strada

Entro il 15 novembre gli automobilisti dovranno sostituire le gomme estive con quelle invernali. E' davvero importante  effettuare questo cambio perchè le gomme invernali garantiscono una maggiore sicurezza sulla strada garantendo una migliore aderenza dell'auto a terra rispetto agli altri pneumatici soprattutto in caso di pioggia, neve e ghiaccio

Quando è il momento di montare gli pneumatici invernali?

La Direttiva Ministeriale 2013, ha stabilito il periodo di utilizzo di questi pneumatici ossia compreso, in generale, tra il 15 novembre ed il 15 aprile, a prescindere dalle condizioni climatiche e/o dalla presenza di neve al suolo. Il Codice della strada, prevede che  durante questo periodo “i veicoli siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio”. 
L’indicazione che viene data prevede che le possibilità siano da considerare buone entrambe ma è consigliato sostituire le gomme con quelle da neve, considerate più sicure delle catene.

Quali sono le differenze di prestazione tra i pneumatici normali (detti anche estivi) e quelli invernali?

I pneumatici invernali sono progettati e costruiti per dare una buona prestazione in condizioni atmosferiche molto critiche (basse temperature unitamente ad asfalto umido/bagnato/innevato/ecc.) mentre i pneumatici normali offrono la sicurezza in condizioni di impiego normale.

Quali sono i pneumatici invernali?

Quelli con la siglia M+S (mud+snow) in evidenza, sono pneumatici invernali ma bisogna precisare che: la sigla M+S può essere applicata sulle gomme (tassellati per i fuoristrada e quelli per ogni stagione) dalla casa di produzione. Se accanto a questa sigla si trova un logo di una montagna con un fiocco di neve, allora lo pneumatico è da neve e anche termico. La legge però non distingue al momento tra i due tipi di gomme, quindi basterà dotarsi di quelle recanti la sola sigla M+S.

L'omologazione

Una cosa importante da tenere presente è l'omologazione. Gli pneumatici devono essere omologati. Il Codice della Strada affrema infatti che: “Chiunque importa, produce per la commercializzazione sul territorio nazionale ovvero commercializza sistemi, componenti ed entità tecniche senza la prescritta omologazione o approvazione ai sensi dell’articolo 75, comma 3-bis, e’ soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 155 a euro 624”. Chi circola con pneumatici non omologati è passibile di sanzioni, come pure del ritiro della Carta di Circolazione, che comporta l’impossibilità di circolare. Per gli pneumatici l’omologazione è indicata dal marchio “E” seguito da un numero che identifica il Paese che ha rilasciato l’omologazione e da un numero di serie. 

Si potrà viaggiare con gli pneumatici invernali al di fuori dei centri abitati, tuttavia i Comuni possono richiedere l’obbligo di questi pneumatici anche all’interno delle zone abitate. 

Per quanto riguarda le catene si potrà viaggiare con le stesse a bordo e questo può evitare l’obbligo di montare pneumatici termici o M+S. La calza da neve invece è una vera e propria guaina di tessuto che aiuta la gomma a camminare meglio sulla neve e può ritornare utile in caso di emergenza.

l costi 

Se bisogna sostituire solo le gomme di cui si è già in possesso allora bisogna sostenere i costi del montaggio, che va in media è di 10 euro a gomma per un costo complessivo di 40 euro compresa l’equilibratura delle ruote.
Molti i gommisti danno la possibilità di tenere nel loro deposito le gomme estive durante il periodo invernale e viceversa. Questo servizio in media ha un costo di 20 euro da sommarsi ai 40 euro per il cambio.
Se invece si dovesse acquistare uno pneumatico invernale si va in media da un minimo di 30-40 euro fino ad arrivare a 100 euro per grandi marche. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha un malore alla guida e finisce contro un'auto: incidente mortale a Poggiofranco

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Vigilessa 'stagionale' arrestata a Bari: è stata trovata con 50 grammi di eroina

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Capodanno a Bari con lo show in piazza Libertà: anche quest'anno il concerto in diretta su Canale 5

  • Terremoti e rischio tsunami, nel passato maremoti tra Bari e il Gargano. "Adriatico una casa in cui spostiamo sempre i mobili"

Torna su
BariToday è in caricamento