Seggiolini anti-abbandono obbligatori: cosa sono e come funzionano

La sicurezza in auto riguarda soprattutto i piccoli: è stato firmato il decreto attuativo sui dispositivi che dovrebbero aiutare i genitori a non dimenticare i bimbi in auto. Ecco alcune informazioni utili

La sicurezza in auto riguarda soprattutto i piccoli: è stato firmato il decreto attuativo sui dispositivi che dovrebbero aiutare i genitori a non dimenticare i bimbi in auto. Sono previsti 120 giorni perchè l'obbligo sia effettivo, vale a dire che ci sarà tempo fino a febbraio 2020. Nel frattempo il Governo ha promesso di mettere sul piatto dei bonus fiscali che agevoleranno l'acquisto dei seggiolini da parte delle famiglie.

Dispositivi antiabbandono: previste agevolazioni fiscali

La nota pubblicata sul sito del MIT precisa che si tratta del passaggio conclusivo della Legge, dopo l’approvazione del Parlamento con il voto di tutti i gruppi politici, il parere favorevole acquisito dalla Commissione Europea e il via libera dei giorni scorsi del Consiglio di Stato. In considerazione dell'importanza di questi dispositivi, volti a scongiurare eventi tragici come quelli accaduti negli ultimi anni, sono allo studio le modalità per attuare l'agevolazione fiscale prevista per favorirne l'acquisto e incrementare le relative risorse.

Seggiolini "salva-bebè" antiabbandono: come funzionano

La legge prevede l’obbligo di dotare l’auto di un seggiolino con sistema di anti-abbandono per tutti i genitori che trasportano bambini di età inferiore ai quattro anni. L’obbligo sarebbe dovuto scattare a partire dal 1 luglio ma l'obbligo è rimasto fermo per oltre un anno in attesa del decreto attuativo.

Un segnale luminoso e un segnale acustico avviseranno i genitori della presenza del bambino in auto anche quando si spegne la macchina, così da evitare che i bimbi vengano dimenticati dentro l’abitacolo. 

Il dispositivo anti abbandono può:

  • comporsi di una o più parti
  • può essere integrato al seggiolino oppure all’auto
  • può essere un oggetto indipendente sia dal seggiolino che dal veicolo

Al momento non esiste un prodotto in commercio che si possa considerare a norma : si può infatti affermare che  sul mercato ci sono sistemi potenzialmente utili, ma non definibili ancora in regola con i requisiti del legislatore. Prima di acquistare un seggiolino anti-abbandono è bene che vengano chiariti tutti i dubbi. 

La legge prevede sanzioni per la mancata adozione dei dispositivi: si tratta della estensione di quanto già previsto dall’attuale Codice della strada per il mancato uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta dei bambini, ovvero l'applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da 81 a 326 euro. Nel caso in cui la violazione ricorra per almeno due volte nell’arco di due anni è prevista la sanzione accessoria della sospensione della patente da 15 giorni a due mesi. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 2000 euro a 60mila pugliesi: 'Start' dalla Regione a partite iva, lavoratori autonomi e professionisti a basso reddito

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Al ristorante e in auto, stop al distanziamento per congiunti e 'frequentatori abituali': la Regione allenta le restrizioni

  • Violento scontro tra moto e suv: grave centauro, trasportato in codice rosso al Policlinico

  • Parcheggiare a Bari: le aree di sosta vicine al centro, mappa e tariffe

  • Due monopattini del servizio sharing rubati e recuperati dalla polizia: uno rintracciato in tempo reale grazie al segnale gps

Torna su
BariToday è in caricamento