Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Partner

Imprenditori e artigiani baresi unitevi e vedrete che il vostro business decollerà

Referenze gratuite, maggior visibilità e zero concorrenza: ecco come si fa impresa al giorno d’oggi

È proprio il caso di dirlo: oggi, per far crescere e sviluppare un territorio, un’economia e le imprese che in essi operano, è necessario lasciare da parte gli individualismi e iniziare ad avere una visione d’insieme, più coesa e strutturata. Quando le aziende di un territorio sono connesse e in contatto tra loro, infatti, anche le collaborazioni con fornitori e clienti diventano più proficue, le referenze positive iniziano a circolare in modo più fluido e al passaparola non resta che fare il resto del lavoro.

Insomma, se alla concorrenza spietata sostituiamo una più sana collaborazione etica tra imprenditori, artigiani e commercianti, uniti da un desiderio comune di business e di crescita dell’intero sistema, allora, e solo allora, si realizza un nuovo modo, più efficace, di fare impresa.

Arriva anche a Bari un nuovo modo di fare business

È questa la filosofia che sta alla base di BNI (Business Network International), la più grande rete di networking al mondo. Un sistema che da ben 36 anni si occupa di fare da hub per l’incontro e la collaborazione di imprenditori e commercianti sparsi sul territorio. Oggi sono oltre 10.600 i Membri e solo nel 2020, in Italia sono state scambiate oltre 345.000 referenze con ottimi riscontri in termini di clienti raggiunti e fatturato globale (oltre 342 milioni di Euro).

Insomma, l’obiettivo di chi decide di far parte di BNI è chiaro: aumentare il proprio giro d’affari tramite un programma basato sul passaparola strutturato e sullo scambio di referenze gratuito e spontaneo che permetta alle aziende di sviluppare relazioni significative e di valore.

Ebbene, la novità è che BNI è finalmente arrivato a Bari e le ricadute di una tale notizia diventano evidenti: parliamo di creare un network di imprese sul territorio barese e una rete di persone che potranno interagire tra loro, condividere best practise, referenze e soprattutto fare business senza calpestarsi i piedi, ma anzi, stringendo mani e concludendo vantaggiosi accordi reciproci. Il responsabile dello sviluppo del progetto BNI nell'area di Bari è Luca Pellegrino, che già da 8 anni si occupa con successo di marketing referenziale e reti di imprese.

Chi semina referenze positive raccoglie contatti

Dunque, cosa volere di più? Maggiori contatti e referenze gratuite, più visibilità a livello locale e globale e zero concorrenza all’interno del Capitolo (è il gruppo di lavoro costituito sa decine di professionisti e imprenditori che abbracciano la filosofia BNI). Tutto questo ottenuto in modo semplice, aderendo a un sistema basato sull’idea del “chi semina raccoglie”. E BNI, fino a oggi, ha ampiamente dimostrato che una collaborazione etica tra le imprese di uno specifico territorio è un ottimo metodo per fare business partendo dall’avvio di relazioni di fiducia solide e durature. Alle aziende che si uniranno a BNI a Bari non resterà, dunque, che vedere decollare il proprio business e raccogliere frutti per tutto il sistema, esattamente come già successo in altre parti della penisola.

Immagine_Incontro-3

E allora, imprenditori, artigiani e commercianti dell’area barese, unitevi in una rete professionale efficace a livello globale e presente a livello locale. Perché ricordate: quando l’obiettivo è comune, il risultato è esponenziale ed è in grado di inglobare con i suoi effetti positivi l’intero territorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditori e artigiani baresi unitevi e vedrete che il vostro business decollerà

BariToday è in caricamento