menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consiglio Regionale: voto unanime per abrogare la legge salva-precari

Il Consiglio regionale ha votato ieri all'unanimità l'abrogazione della legge regionale "salva-precari" sui processi di stabilizzazione. La decisione in seguito al ricorso del Governo nazionale presso la Corte costituzionale

Il Consiglio regionale della Puglia ha votato ieri all'unanimità l'abrogazione della legge regionale n.10 del 2010, la cosiddetta 'legge salva-precari', relativa alle norme "di attuazione dei programmi comunitari e nazionali e dei processi di stabilizzazione". La decisione, come ha spiegato l'assessore regionale alle Risorse umane Maria Campese, è scaturita dalla necessità di far cessare il contenzioso costituzionale sollevato dal Governo nazionale, che ha impugnato la legge davanti alla Corte costituzionale.

La legge n.10 del 2010 ha consentito all'Amministrazione regionale di mantenere la validità dei contratti a tempo determinato già stipulati con la Regione per l'attuazione di programmi comunitari e nazionali che altrimenti si sarebbero dovuti annullare così come previsto da leggi nazionali. Grazie a questa legge circa 220 giovani hanno continuato a lavorare nelle strutture regionali con diverse tipologie contrattuali. Per loro il capogruppo di Sel in Consiglio regionale, Michele Losappio, ha auspicato una soluzione di stabilizzazione, mentre il capogruppo del Pdl, Rocco Palese, ha fatto riferimento alla necessità dell'amministrazione regionale di attenersi alle leggi vigenti per il reclutamento di personale.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento