Politica Acquaviva delle Fonti

Acquaviva, il sindaco Carlucci si dimette: "Pd vuole uscire da maggioranza"

Il primo cittadino, eletto nel 2013 e a capo di una coalizione di Centrosinistra, annuncia il passo indietro con un post su Facebook: "Non è servito - spiega - il quarto azzeramento della Giunta"

"Il Pd, che ha tentato nei giorni scorsi (invano) di concordare con l'opposizione un ordine del giorno in consiglio, non vuole più far parte della mia maggioranza. Ne devo prendere atto e rassegnare le mie dimissioni". A scriverlo, sulla propria pagina Facebook, è il sindaco di Acquaviva, Davide Carlucci, in carica dal 2013 con una coalizione di centrosinistra. Carlucci presenterà le dimissioni in mattinata, motivando così la decisione: "Arriva dopo l'ennesima porta sbattuta in faccia a un tentativo di dialogo da parte del segretario del Pd Giovanni Nettis - scrive sul social network -. Non è servito a niente nemmeno il quarto azzeramento della giunta (il primo a inizio novembre, il secondo il 4 dicembre, il terzo sabato concordato con il presidente della Regione Michele Emiliano, infine quello definitivo di due giorni fa). Ho dato la mia disponibilità anche a una giunta del tutto nuova, come mi veniva chiesto dal Pd, purché mi venissero forniti i nomi dei nuovi assessori proposti dal Pd e si dimettessero tutti coloro i quali ricoprono cariche in maggioranza, ma non ho avuto risposte", conclude Carlucci.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquaviva, il sindaco Carlucci si dimette: "Pd vuole uscire da maggioranza"

BariToday è in caricamento