Politica

Alfonso Pisicchio (Cd): "La cultura come fattore di sviluppo economico e Bari punto di riferimento assoluto per l’arte contemporanea nel Mezzogiorno d’Italia"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

"Provate ad osservare l'affluenza dei cittadini al Margherita, nuovo tempio barese dell'arte post-moderna, in occasione delle mostre che sono state allestite negli ultimi mesi: si è trattato di autori non facili, come Kounellis o Vettor Pisani o altre esempi di arte contemporanea provenienti dal museo Madre di Napoli" . Lo comunica Alfonso Pisicchio, capolista del "CD con PISICCHIO#perBari al Comune e vice-sindaco di Bari. "Di fronte ad installazioni, all'uso insolito di materiali eterogenei, al gesto artistico fuori dal canone classico abbiamo visto famiglie, giovani, persone che abitualmente non frequentano musei e gallerie d'arte, soffermarsi, domandare, coltivare curiosità. E' così che nasce la contaminazione della cultura. E' così che deve muoversi Bari, grande città tra le capitali del Mediterraneo, che deve, però, investire ancora di più in cultura.Vogliamo fare di Bari un punto di riferimento assoluto per l'arte contemporanea nel Mezzogiorno d'Italia, utilizzando e vocando i contenitori della città, a partire dal Margherita." "Perché, conclude il vice-sindaco di Bari- la cultura non è solo lo strumento con cui si misura la civiltà di un popolo, ma è anche uno straordinario fattore di sviluppo economico"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alfonso Pisicchio (Cd): "La cultura come fattore di sviluppo economico e Bari punto di riferimento assoluto per l’arte contemporanea nel Mezzogiorno d’Italia"

BariToday è in caricamento