menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consiglio comunale, salta la seduta sull'Amtab. M5S: "Ancora una volta negato il confronto"

In una nota i consiglieri pentastellati stigmatizzano la decisione della maggioranza di disertare il Consiglio monotematico sull'azienda di trasporto pubblico locale. Il sindaco ha convocato una conferenza stampa per spiegare le ragioni della decisione ma il M5S attacca: "Atto grave", e annuncia Consigli 'itineranti' sui bus

La maggioranza diserta l'aula del Consiglio comunale, facendo saltare la seduta monotematica chiesta dalle opposizioni per discutere delle condizioni in cui versa l'azienda di trasporto pubblico locale.  A Palazzo di Città, dopo lo scontro in Consiglio sulla Fiera del Levante dei giorni scorsi, la tensione resta alta.

Il sindaco Decaro ha convocato una conferenza stampa per spiegare la scelta, ma quanto accaduto nel pomeriggio ha suscitato le proteste dei consiglieri di minoranza, con il M5S che annnuncia "un Consiglio comunale itinerante per spiegare ai cittadini quello che sta accadendo al Comune di Bari".

"Anche oggi, così come già avvenuto per la Fiera del Levante - scrivono in una nota i consiglieri pentastellati Mangano e Colella - la maggioranza che guida la città di Bari ha negato che il consiglio comunale potesse riunirsi e parlare di trasporto pubblico cittadino e quindi del pessimo servizio reso dalla nostra società di mobilità, la famigerata AMTAB. Mentre pubblichiamo questo resoconto nella sua stanza il Sindaco Decaro ed i consiglieri di maggioranza conducono una conferenza stampa in cui probabilmente andranno a giustificarsi o a motivare il grave atto posto in essere dagli stessi cioè quella di disertare l’aula consigliare ovvero l’unico vero luogo di confronto pubblico in cui i rappresentanti della città dovrebbero definire ed assume le scelte che interessano l’intera comunità."

"Dovevamo confrontarci - proseguono - sul tanto decantato piano di rilancio approvato a fine dicembre scorso e che ad oggi sembra essere coperto da segreto “comunale”, della programmazione relativa alla sostituzione dei mezzi in circolazione a gasolio con altri a basso impatto ambientale, delle verifiche relative ai costi di manutenzione e sicurezza dei mezzi e  di altro ancora. Ma, si ripete, l’assenza di una intera maggioranza in aula ha determinato la seduta deserta e quindi il mancato dibattito-confronto. Giova ricordare che si è arrivati alla richiesta di un consiglio monotematico in considerazione delle continue disfunzioni del servizio, di mezzi che quotidianamente restano in panne per strada, che si incendiano o che mettono a rischio l’incolumità dei passeggeri. Mezzi sistematicamente lerci, con autisti denunciati per assenteismo ingiustificato, con l’ex presidente Binetti interrogato più volte dal magistrato e probabilmente indagato per falso in bilancio e peculato, con una intera città chiamata a versare milioni di euro per ripianare debiti prodotti da una scellerata gestione non solo ascrivibile agli ultimi anni. Non da ultimo si voleva conoscere in quali termini il ritorno del direttore Lucibello a servizio part-time, in aggiunta a quello espletato per STP, avesse contribuito o peggiorato le cose. Insomma si voleva discutere dello stato di abbandono che dura da ann".

"Dunque  - continuano i due consiglieri - nulla si è potuto dire, l’aula è rimasta deserta come la terra bruciata che hanno realizzato gli occupanti dei vari consigli di amministrazione che si sono succeduti negli anni che rispondevano probabilmente solo a logiche spartitorie come da manuale Cencelli e non già a cristalline ed oggettive competenze. La polverizzazione del buon senso continua in un deserto chiamato AMTAB... i Cittadini Baresi non meritano questo trattamento! Se domani, in seconda convocazione, il Consiglio andrà nuovamente deserto, i portavoce del MoVimento 5 Stelle attueranno un Consiglio Comunale itinerante sui mezzi AMTAB per spiegare ai cittadini quello che sta accadendo al Comune di Bari".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento