Accolto ricorso contro lista a sostegno del sindaco, Tar annulla le elezioni comunali di Gravina

Il Tribunale Amministrativo della Puglia ha dato ragione a un gruppo di cittadini per denunciavano presunte irregolarità riguardanti la presentazione della lista 'Gravina On'. Comune verso il Commissariamento. Municipio pronto a ricorrere al Consiglio di Stato

Il Tribunale Amministrativo Regionale della Puglia ha annullato le elezioni comunali dell'11 giugno 2017 avvenute a Gravina in Puglia: i risultati della consultazione avevano visto prevalere il candidato del centrosinistra (più civiche) Alesio Valente, il quale aveva ottenuto il 52,92% delle preferenze vincendo già al primo turno. I giudici del Tar hanno accolto il ricorso presentato, tra gli altri, da un altro candidato sindaco, Domenico Romita, e ulteriori 5 cittadini, per far luce su presunte irregolarità riguardanti la presentazione della lista 'Gravina On', la più suffragata tra quelle che sostenevano Valente.

La sentenza

Secondo i giudici, tra i 15 moduli contenenti le sottoscrizioni dei presentatori della lista, solo il primo avrebbe contenuto le generalità del candidato sindaco, specificando che "la dichiarazione dei presentatori di una lista candidata alle elezioni deve inequivocabilmente esprimere la volontà politica degli autori, fondata sulla completa conoscenza degli elementi essenziali affinché a detta dichiarazione conseguano gli effetti giuridici voluti dalla legge". Il Tribunale amministrativo, dopo aver dichiarato l'illegittimità dell'ammissione della lista, ha quindi provveduto all'annullamento delle operazioni elettorali. A questo punto dovrebbe scattare, nelle prossime settimane, il commissariamento del Comune da parte della Prefettura. Il Municipio murgiano è pronto a presentare ricorso al Consiglio di Stato, il solo che potrebbe sospendere gli effetti della sentenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Valente: "Sono indignato"

"La democrazia, di fatto, non esiste. La volontà espressa solo sei mesi da 14200 persone è stata annullata per un errore formale nella presentazione di una lista". Alesio Valente, eletto sindaco a giugno scorso, ha espresso il proprio stato d'animo con un post sulla sua pagina Facebook: "E' il risultato ottenuto da chi - aggiunge - non avendo ottenuto la fiducia della città si rifugia nei cavilli e nei formalismi per ottenere dalla giustizia amministrativa la cancellazione con un tratto di penna di un risultato storico. Un regalo avvelenato per la nostra Gravina che, salvo ricorsi da parte nostra, vivrà una nuova fase di commissariamento prefettizio. Sono davvero indignato per quanto accaduto. Vengono annullate le elezioni non per brogli o forzature. Nulla di nulla: solo un errore nella presentazione della lista "Gravina on". Insomma, a nessuno importa di ciò che la gente ha voluto e deciso col voto. A nessuno importa dell'entusiasmo, delle aspettative, dei desideri e delle speranze dei tanti gravinesi che hanno creduto in un progetto. Non gli importa dei loro sorrisi, dei loro sogni, delle loro lacrime. Niente: cercano solo nemici da abbattere. In questi sei mesi - prosegue Valente - hanno fatto di tutto per riuscirci, si sono persino introdotti nella mia privata, incuranti dei miei affetti e di quelli delle persone a me care e vicine. C'è una canzone degli anni Sessanta che dice: "Bisogna saper perdere, non sempre si può vincere". Per loro non è così. Pazienza. E' un'altra la Gravina che conosco e per la quale mi sono sempre impegnato in politica. Andiamo avanti. Non mi tiro indietro. Ci sono, continuerò ad esserci".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento