Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Mafia, 27 arresti nel clan Strisciuglio. Emiliano: "Ora la città è più serena"

La soddisfazione del primo cittadino per l'operazione condotta da Questura e Direzione distrettuale antimafia: "Per la sicurezza dei cittadini servono buone indagini e arresti mirati di persone che costituiscono un pericolo per la società"

"Il ritorno in carcere di una parte dei luogotenenti del gruppo mafioso che erano stati scarcerati rende più serena la città". Così il sindaco Michele Emiliano ha commentato l'operazione antimafia che la notte ha portato all'arresto di 27 presunti affiliati al clan Strisciuglio. "Mi congratulo con il procuratore distrettuale Antonio Laudati, con il questore di Bari Domenico Pinzello, con il capo della squadra mobile Luigi Rinella e con tutti i loro collaboratori", ha detto il primo cittadino, che ha aggiunto: "Solo qualche settimana fa mi ero espresso su ciò che occorre in questo momento: buone indagini e arresti mirati di persone che costituiscono un pericolo per la società. C’è un tempo per l’antimafia sociale e la rieducazione del condannato, che dobbiamo sempre praticare, e un tempo per la repressione dura e senza tentennamenti. La sicurezza delle persone si ottiene anche attraverso un numero di detenzioni carcerarie coerente con il numero dei soggetti pericolosi in circolazione".

"Questo - ha concluso Emiliano - non è il tempo delle amnistie, soprattutto se motivate da ragioni politiche, e neppure di scarcerazioni a buon mercato. Occorre far uscire con le leggi in vigore coloro che non debbono stare inutilmente in carcere e consentire a chi tra questi - soprattutto stranieri - non ha una dimora nel nostro Paese, di ottenere gli arresti domiciliari presso strutture pubbliche o solidali che in tal modo, secondo criterio, consentiranno di ridurre l’affollamento dei nostri penitenziari".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, 27 arresti nel clan Strisciuglio. Emiliano: "Ora la città è più serena"

BariToday è in caricamento